Messina, Fieri di Essere: al Palacultura la seconda giornata della rassegna a carattere accademico e ludico – ricreativo

“Fieri di Essere”: al Palacultura di Messina la seconda giornata della rassegna a carattere accademico e ludico – ricreativo

Fieri di EssereProsegue con successo “Fieri di Essere”, la manifestazione a carattere accademico e ludico – ricreativo giunta alla sua seconda edizione e in programma fino a stasera Palacultura. Anche ieri tanti momenti dedicati all’approfondimento di tematiche di grande attualità, al mondo delle start up, all’arte e allo svago. “Comunicare fuori e dentro la rete”: è stato questo il tema del secondo workshop organizzato da Startup Messina e tenuto da Dino De Luca, CEO di Spidwit, e da Fabio Bruno autore di Start Me Up. Al centro del laboratorio, in particolare, gli aspetti da tenere in considerazione durante l’esposizione di un’idea di business e le opportunità offerte dal Web: dai blog ai social network. Un suggestivo viaggio alla scoperta delle specie che popolano il nostro mare è stato invece quanto proposto nel corso del seminario, curato dalla prof. Nancy Spanò, docente di Biologia marina presso il Dipartimento di Scienze chimiche, biologiche, farmaceutiche e ambientali dell’Università di Messina, “Studio della biodiversità nell’area dello Stretto”. Un’opportunità per conoscere e imparare ad amare il territorio e capire quali sono i pericoli che lo minacciano: «Lo Stretto di Messina – ha spiegato la prof. Spanò – vanta una biodiversità straordinaria, non a caso viene definito il paradiso degli zoologi e un’isola atlantica all’interno del Mediterraneo. È fondamentale far comprendere ai più giovani non soltanto l’importanza della tutela ma anche ciò che davvero il mare rappresenta per la nostra città: un’autentica ricchezza, una risorsa da “sfruttare” in modo ovviamente ecosostenibile».

Secondo appuntamento poi, con il progetto di Overworld, il gioco in realtà virtuale sviluppato dalla start up messinese. Ad animare il Palacultura, inoltre, le attività organizzate nell’area Games. I giochi proposti da Games Academy (Dixit, Doungeon Fighter, Ice cool, Sheriff of Nottingham e tanti altri) e dall’Associazione Cuore di Drago (come il Risiko e Bang); le letture dei grandi classici nell’apposita area Book, curata dall’Associazione Zancle. Molto apprezzata, l’area Kids, allestita in collaborazione con l’Associazione Pandora: «Uno spazio dedicato esclusivamente ai bambini – sottolinea Valeria Bombaci, di “Fieri di Essere” – è una delle novità di questa seconda edizione della rassegna. Intratteniamo i più piccoli con letture, spettacoli di magia e tante altre attività fondamentali per l’apprendimento». Oggi, dunque, terza e ultima giornata della rassegna. Le attività avranno inizio alle 16,00 e si concluderanno alle 21,00. L’ingresso alla manifestazione è gratuito.