Mercatino solidale promosso dall’Istituto Figlie di Maria Immacolata di Catona

Reggio Calabria: secondo week-end di mercatino solidale promosso dall’Istituto Figlie di Maria Immacolata di Catona

btyContinua anche per questo fine settimana l’iniziativa promossa dalle Figlie di Maria Immacolata di Catona. Le suore in questione, assieme ai volontari del Servizio Civile Nazionale dell’Associazione Solidale Evelita Onlus e al movimento dei laici dell’A.M.I. (Amici di Maria Immacolata), hanno realizzato, di fronte alla sede principale del loro Istituto, un mercatino ricco di oggetti prodotti artigianalmente dai volontari coadiuvati da Suor Rosa. Il ricavato sarà utilizzato per la realizzazione del ‘Teatro dei ragazzi Brigida Postorino’ all’interno della struttura che verrà così messo a disposizione dell’intera comunità. L’attività di raccolta fondi, nonostante la scarsa pubblicizzazione sul territorio, ha comunque raccolto un discreto numero di adesioni, non solo grazie alla centralità del plesso ubicato lungo la via principale di Catona, ma anche grazie alla fiducia e alla simpatia che le suore hanno saputo conquistarsi durante i tanti anni di attività per il territorio. Suor Maria Luisa, la responsabile della sede di Catona, ci racconta infatti come ogni anno le iniziative di autofinanziamento siano numerose e servano anche per sostenere le loro missioni solidali in Africa e Brasile. “Fiore all’occhiello di simili attività è stata la raccolta finalizzata interamente alla costruzione di un pozzo in Burkina Faso”, spiega la suora che prosegue dicendo: “nonostante le Missioni continuino a necessitare di sostegno, quest’anno le Figlie di Maria Immacolata hanno deciso di organizzare le raccolte, come appunto il mercatino, con l’unica finalità di destinare i proventi alla realizzazione del ‘Teatro per ragazzi’ all’interno della nostra struttura. Mi rendo conto che la gente possa ormai esser satura delle molteplici iniziative di raccolta fondi sponsorizzate dai diversi enti, ma confido comunque nella buona fede delle persone, ricordando che il teatro è un bene comune utilizzabile da tutti e in particolar modo si rivela una nuova risorsa per i minori.” Accanto alle suore, come sempre, ci sono i volontari dell’A.M.I. che con passione, volontà e gioia le affiancano nel loro operato. Le motivazioni che li spingono a dare una mano al movimento fondato da Suor Brigida Postorino, a detta di due di loro, Tita Politi e Maria Richichi, sono i sorrisi e la gioia che i bambini riescono a donargli, specialmente quelli più in difficoltà che vengono accolti grazie al servizio di Pronta Accoglienza dell’Istituto. Ulteriori sostenitori delle Figlie di Maria Immacolata, con cui collaborano da diversi anni, sono anche i ragazzi della Cooperativa Sociale l’Arcangelo Michele, i quali aiutano le suore ad educare e far crescere i tanti bambini che giornalmente si recano al centro diurno e partecipano alle varie attività proposte all’interno della struttura. Allo stesso modo, i volontari del Servizio Civile Nazionale appoggiano con allegria e disponibilità l’attività svolta dalle Figlie di Maria Immacolata per la comunità e riconoscono la funzione formativa di una struttura teatrale per minori, motivo per cui invitano tutti a partecipare al mercatino sposandone concretamente la causa.

Giulio Borbotti