“L’Università di Reggio Calabria ci mette il cuore”: il resoconto della conferenza internazionale a Capo Vaticano

/

Prima di riprendere a pieno ritmo con le attività universitarie, l’Ateneo retto con competenza e dinamismo dal prof. Pasquale Catanoso, ha, per il quarto anno consecutivo, deciso di regalare ai propri studenti tre giorni all’insegna della formazione, del relax  e dell’aggregazione

conferenza internazionale a Capo Vaticano (2)Si è conclusa qualche giorno fa, con grande successo, la Conferenza internazionale dal titolo “Current Issues and Future Challenges of European Private Law”, promossa dall’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria (Master in Diritto privato europeo) e dai Dipartimenti di diritto civile della Cracow University of Economics e della Universidad Pablo de Olavide di Siviglia, col contributo del MICHR (www.michr.unirc.it), del Movimento Contaminiamo i Saperi e di studiosi di altri dieci prestigiosi Atenei stranieri (University of Cambridge, Northumbria University, Universidad Europea di Madrid, Universidad “Carlos III” di Madrid, Universidad di Santiago de Compostela, Universidad “Pontificia Comillas” di Madrid, Universidad de Toledo, Universidade Católica Portuguesa, Universidade de Lisboa, Université de Strasbourg).

Un esito scontato, secondo la ricercatrice di Cambridge, Romina Vuono di origini calabresi, perchè è evidente che “l’Università di Reggio Calabria ci mette il cuore in tutto quello che organizza”.
E anche per il giovanissimo direttore del Dipartimento di diritto civile di Siviglia, prof. Francisco Oliva, “riuscire a combinare formazione di altissimo livello con esperienze umane e aggregative così importanti è un esperimento meritevole di essere fatto conoscere in tutta Europa”.

Prima di riprendere a pieno ritmo con le attività universitarie, l’Ateneo retto con competenza e dinamismo dal prof. Pasquale Catanoso, ha, per il quarto anno consecutivo, deciso di regalare ai propri studenti tre giorni (dal 29 settembre al 1° ottobre 2017) all’insegna della formazione (con la partecipazione di eminenti giuristi stranieri), del relax (in un luogo paradisiaco) e dell’aggregazione sulla “Costa degli Dei” (a pochi km da Tropea e da Pizzo): https://www.facebook.com/MICHR.UNIRC/?ref=br_rs.

L’iniziativa, co-finanziata dalle università straniere, con soggiorno gratuito per i primi 50 studenti dell’Università “Mediterranea” che ne hanno fatto richiesta, e che sono stati pertanto selezionati unicamente secondo un criterio cronologico, si è tenuta presso l’Hotel Residence “Il Gattopardo” di Capo Vaticano, sotto la direzione scientifica del prof. Angelo Viglianisi Ferraro (coordinatore del Master in diritto privato europeo e promotore di varie iniziative internazionali).

Entusiasti sono apparsi, in particolare, i tre Direttori di dipartimento europei (di Siviglia, Varsavia e Cracovia) giunti in Calabria per l’iniziativa e accolti come visiting professors per una settimana presso il dipartimento diretto dal prof. Francesco Manganaro, che assente per motivi improrogabili ha mandato un messaggio di saluto e di auguri ai partecipanti.

L’elenco dei relatori e/o componenti del Comitato Scientifico della Conferenza è stato molto ampio: Dr. Manuela Brillat, Doctor in Human Rights at the Faculté de droit, sciences politiques et gestion de Strasbourg (France), Prof. Lorenzo M. Bujosa Va­dell, Catedrático of Processual Law of the Universidad de Salam­anca (Spain), Prof. Raquel Alexandra Brizida Castro, Professora Auxiliar da Faculdade de Direito da Universidade de Lisboa (Portugal), Prof. Bogus?awa Gnela, Director of the Civil and Business Law Department of the Cracow University of Economics (Poland), Prof. Rubén Miranda Gonçalves, Director of the Review “Cadernos de Dereito Actual” of the Universidad Santiago de Compostela (Spain), Prof. Vanesa Morente Parra, Professor of Professor of Philosophy of Law of the Universidad Pontificia Comillas de Madrid (Spain), Prof. Guido Noto La Diega, Lecturer in Civil and European Union Law at the Faculty of Business and Law of the Northumbria University, Newcastle upon Tyne (United Kingdom), Prof. Francisco Oliva Blázquez, Director of the Civil Law at the Law Faculty of the Universidad “Pablo de Olavide” de Sevilla (Spain), Prof. Òscar Pérez de la Fuente, Professor of Philosophy of Law of the Universitad Carlos III de Madrid (Spain), Prof. Juan Pablo Pérez Velázquez, Professor of Civil Law at the Law Faculty of the Universidad “Pablo de Olavide” de Sevilla (Spain), Prof. Catarina Santos Botelho, Professor of Constitutional Law of the Universidade Católica Portuguesa (Portugal), Prof. Agata Maria Sanz Hermida, Professor of Processual Law of the Universidad de Castilla-La Mancha (Spain), Prof. Katarzyna Pokorna-Ignatowicz, Director of the Media Systems and Political Communication Department of the Andrzej Frycz Modrzewski Crakow University (Poland), Prof. Fábio da Silva Veiga, President of the Iberojur – Instituto Iberoamerico de Estudos Jurídicos (Portugal), Prof. Angelo Viglianisi Ferraro, Director of the MICHR (Italy), Dr. Romina Vuono Cambridge, Research Associate Scientist of the University of Cambridge (United Kingdom).

Hanno collaborato alla perfetta riuscita dell’iniziativa i corsisti del Master in diritto privato europeo (Ferdinando Larizza, Pietro Antonio Nocera, Francesco Putortì, Antonio Tripodi, Massimiliano De Luca, Salvatore Belcastro, Roberta Campolo, Alisia Callá, Stefania Pedà, Oriana Poner, Valentina Muià, Antonella Pizzimenti, Luca Bertolotto, Cesar Moreno) ed alcuni giovani studenti appartenenti al Movimento Contaminiamo i Saperi, operante in seno all’Ateneo reggino (Alessia Cavallaro, Davide Cosentino, Valentina Cutellè e Roberta Pellegrino).