La vecchia Curva “Catania” ed i precedenti di Reggina-Catania

Curva Catania

E’ dal 29 maggio 1988 che la Reggina non batte il Catania in C. Proprio dalla città etnea prende il nome  la prima Curva Nord inaugurata al vecchio Comunale di Reggio Calabria

Curva CataniaUna sfida antica che dal lontano 1946 ad oggi si è disputata in Serie A, B, C1 e Coppa Italia. Il bilancio pende nettamente a favore del Catania, vittorioso in undici circostanze, l’ultima delle quali il 4 novembre 2006 in Serie A; sei le affermazioni della Reggina, l’ultima delle quali nella stagione 2007-08, sempre in massima serie e cinque pareggi. L’ultimo precedente tra le due formazioni è datato 14 settembre 2016: vantaggio etneo con Piscitella, pareggio calabrese con Bangu.

Già il Catania, così come la prima curva nord inaugurata al vecchio Comunale di Reggio Calabria e nominata “Catania” in occasione della partita contro gli Etnei a metà degli anni ottanta. Già il vecchio Comunale, un impianto di 12.000 posti che era dichiarato ufficialmente inagibile e in cui la squadra amaranto riusciva a disputare le varie partite di serie C1 e nelle stagioni più positive, di serie B. La curva Nord “Catania“, è stata per molti anni punto di riferimento per gli ultras reggini, una gradinata molto più alta e capiente della esistente curva Sud tanto che gli ultras, abbandonando la loro “postazione storica”, preferirono trasferirsi in massa nel settore Nord.
Questa fu inaugurata in occasione di una partita contro il Catania e la gente, per questo, la chiamò, fino a quando non fu poi abbattuta, “Curva Catania”. Adesso la Curva non c’è più… c’è solo il settore Nord del nuovo stadio Oreste Granillo, vuoto ormai da anni e dedicato esclusivamente ad ospitare tifoserie avversarie. Rimane però la sfida quel Reggina-Catania che ha un sapore antico, romantico…vuoi la vicinanza, vuoi la rivalità vuoi anche che al Sud le realtà blasonate e di una certa importanza sono davvero poche ancora oggi.

vecchio comunale regio calabriaIl Catania ha una storia dietro, la storia di un popolo,di una terra, di una cultura calcistica e di un tifo che nulla ha da invidiare alle più importanti squadre europee. La Reggina se pur più piccola realtà non ha nulla da invidiare. Una sfida che emoziona ancora e che siamo sicuri riavvicinerà qualche vecchio tifoso allo stadio. E’ dal 29 maggio 1988 che la Reggina non batte il Catania in C: alla penultima del campionato, 2-0 amaranto firmato Lunerti e Onorato con la Reggina  lanciata verso la la Serie B. Su un totale di 10 confronti in terza serie, gli amaranto hanno vinto complessivamente due volte in casa contro gli etnei. La prima gioia dei calabresi in campionato è datata 5 gennaio 1947: roboante 4-0 in virtù della tripletta di Caridi e alla rete di Cara. Per il bis la Reggina ha dovuto attendere il 4 giugno del 1967 basta la rete di Clerici, al minuto 73, per avere la meglio sui siciliani. Il tris giunge il 3 marzo 1974: rigore di Merighi.

Insomma dal 1946-47 allo scorso anno, il Catania per la Reggina non è stato un avversario per nulla abbordabile… anzi, in ventuno gare in terra calabrese gli amaranto hanno fatto rispettare il ‘fattore campo’ soltanto in sei circostanze, una delle quali in Coppa Italia. L’ultimo precedente tra le due formazioni è datato 14 Settembre 2016: in Lega Pro ricordiamo il pareggio casalingo 1-1 con vantaggio etneo di Piscitella ed il pareggio calabrese con Bangu. Domani, sabato 28 ottobre 2017, si giocherà il 23esimo incontro al Granillo e  chissà se, a 30 anni di distanza, la Reggina farà valere il fattore casa contro la nobile rivale di sempre.