La Rizziconi attiva nel teatro e nel segno dell’amicizia

/

L’Associazione Teatrale Musicale e Culturale “I Baroncini” nasce con uno statuto e conseguente atto costitutivo, registrata presso l’albo comunale del comune di Rizziconi

Ndo-medicu-du-paisi-2-2017-Copia-1024x721Tutti amici appassionati dal teatro, dalla musica e dalla cultura generale nel 2012 e precisamente il 20 di aprile fanno si che un progetto molto interessante possa prendere vita. L’Associazione Teatrale Musicale e Culturale “I Baroncini” nasce con uno statuto e conseguente atto costitutivo, registrata presso l’albo comunale del comune di Rizziconi. Il presidente Ettore Gerace al direttivo con il resto del gruppo il 9 agosto dell’anno corrente debuttano proprio in casa sulla centralissima Piazza Marconi con la commedia “Ndo medicu du paisi”. La cittadinanza rizziconese attende con ansia l ‘inizio dello spettacolo, accorrendo numerosa per seguire i propri beniamini, dopo un grande sacrificio nella preparazione perché ad ognuno di loro è posto il carico di una giornata lavorativa che continua poi dietro le quinte fine a notte inoltrata con le prove da copione.Sembra che lo spirito è quello giusto, è volto a valorizzare la cultura teatrale amatoriale e alla partecipazione di chiunque si senta attratto per la recitazione, perché come ogni inizio ci sono le varie incognite che poi credo con il tempo e la volontà  vanno a scemare. Dal debutto il gruppo prende credibilità e rimane molto soddisfatto, cercando di allargare il proprio baricentro, negli anni a venire riesce ad esibirsi nei vari centri dell’area metropolitana: Polistena, Taurianova e Fraz. (Amato), San Ferdinando, Oppido Mamertina Fraz. (Piminoro) Sant Eufemia d’ Aspromonte e Santa Cristina D’ Aspromonte, riescono anche ad esibirsi nella provincia di Vibo Valentia con la presenza nelle cittadine di Serra S. Bruno e Fabrizia. I risultati non si fanno attendere riuscendo ad accaparrarsi il premio come migliore scenografia nell’ anno 2016 alla rassegna teatrale di Varapodio con l’opera “U Certificatu” e nel 2017 sempre a Varapodio come migliore scenografia con l’opera “Giovanni e la Morte”, precisando che quest’ anno si è arrivati a quota 11 spettacoli ,un bel traguardo. Alla fine della stagione estiva che quasi parallelamente si conclude con quella teatrale ”I Baroncini” prendono una boccata d’ aria. Ma la pausa è poca e ci si rimette subito a lavoro per i nuovi traguardi con idee e progetti che prenderanno forma nella prossima stagione 2018. Dietro tutta questa mole di lavoro ribadisco c’ è sempre gente che tralascia delle volte priorità che vengono prima di ogni cosa per arrivare ad un obbiettivo, quindi un ringraziamento va al presidente protempore già summenzionato in narrativa, al vice presidente che ricopre il ruolo di “Regista” Teresa Greco, alla scenografia Giuseppe Gattuso e a tutto il resto dei componenti che insieme in sinergia sono riusciti a portare un progetto comune all’ insegna dell’ amicizia e del divertimento e poi chi lo saprà mai!! Che da una piccola piazza di provincia si possa sbarcare negli scenari più chic del mondo teatrale, chi osa potrà dire io almeno ci ho provato.

Aiuto scenografo: Francesco Albanese e Domenico Bova

Service audio e luci: Teodoro Naso

Aiuto service e presentazione spettacolo: Francesco De Lorenzo.

Regia riprese video e fotografia Ettore Gerace

Giuseppe Ierace