Ius Soli, anche il sindaco di Messina aderisce allo sciopero della fame

Anche Renato Accorinti Sindaco di Messina aderisce allo sciopero della fame a sostegno dello Ius Soli

ACCORINTI G7Renato Accorinti, sindaco di Messina, aderisce alla staffetta della sciopero della fame per sostenere la discussione in aula e la fiducia sulla legge dello Ius Soli. “La dignità dell’essere umano non può essere intaccata dalla paura delle differenze di razza, cultura e religione – dichiara Accorinti – La strada dei diritti è tracciata nel cammino della storia in modo inequivocabile e rispetto a questa non è più possibile tornare indietro. È necessario, quindi, dare una spallata a tutti i pregiudizi e guardare all’integrazione tra gli esseri umani come una reale opportunità di crescita culturale e sociale. Siamo tutti membri della razza umana, a tutti noi appartiene la terra. Il luogo dal quale proveniamo è un valore aggiunto: un bagaglio di differenze che può solo arricchirci nello scambio reciproco. Non dobbiamo avere paura degli esseri umani: siamo tutti esseri umani!“. Accorinti si unisce all’appello dei senatori Manconi, Ferrara e Corsini e lo rivolge, come insegnante, a tutti i docenti ed educatori e, come sindaco, a tutti i sindaci e agli amministratori italiani invitandoli, a sua volta, ad aderire allo sciopero promosso dai novecento insegnanti italiani, al quale hanno giá risposto il ministro Del Rio, i sottosegretari Rughetti e Della Vedova e decine di senatori e deputati.