Calabria, Usb: “depositata l’interrogazione parlamentare alla Commissione Europea”

usb vigili del fuoco

E’ stata depositata l’interrogazione parlamentare alla Commissione Europea 

usb vigili del fuocoIn riferimento all’incontro avvenuto nel mese scorso tra l’Unione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco della Calabria e la Parlamentare Europea On. Laura Ferrara del Movimento Cinque Stelle, è pervenuta la notizia che tanto aspettavamo e che tutti i lavoratori precari dei Vigili del Fuoco agognavano: L’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE E’ STATA DEPOSITATA alla Commissione Europea con sede a Bruxelles. “I punti affrontati in tale interrogazione sono inerenti ai Vigili del Fuoco i così detti discontinui che continuano ad essere utilizzati come tappa buchi (per le grandissime carenze di organico) e discriminati totalmente ed altamente dal Governo Centrale e da tutta l’amministrazione del C.N.VV.F. – sono sprovvisti di un contratto a tempo indeterminato come da clausola 4 e 5 della direttiva 1999/70/CE, e per di più cosa ancor più grave senza alcuna tutela previdenziale, assistenziale ed economica. I lavoratori discontinui in questione potrebbero procedere con l’avvio di una procedura d’infrazione contro lo Stato Italiano per la violazione delle direttive comunitarie (1997/81/CE, 1999/70/CE e 2003/88/CE). La Calabria come il resto delle altre regioni d’Italia ha usufruito ed usufruisce ancora oggi di questa categoria “sfruttata”, con nessun riconoscimento alcuno se non lo sfruttamento totale da parte degli organi di cui fanno parte, che cercano in tutti i modi di mascherare questo bisogno e l’utilizzo dei “precari” dietro altre forme ambigue ed agnostiche. Sarà la Commissione Europea, ormai a decidere per la sorte di tutti i lavoratori precari VV.F., poiché il Governo non è stato fino ad ora in grado di dare risposta a questo enigma, pure essendo una risposta ovvia. Aspettiamo quindi che finalmente si metta un punto definitivo e risolutivo a tutta questa odissea che dagli anni bellici fino ad oggi ha prodotto solo precari da macello. Quello che possono dare alla popolazione italiana i Vigili del Fuoco precari, poiché essi sono un “Patrimonio Italiano” l’hanno dimostrato e lo dimostrano ogni giorno, senza di loro il Soccorso Tecnico Urgente risulterebbe incompleto ed inefficiente e verrebbe gettata nell’insignificanza la parola sicurezza che riesce ancora ad esistere solo ed esclusivamente perché questi lavoratori hanno un forte senso del dovere e svolgono, se pur sfruttati, il loro lavoro che ormai più che un lavoro risulta essere una missione ed una vocazione oltre che un gesto di eroico coraggio e sprezzo del pericolo in modo altamente interessato. Infine i lavoratori precari VV.F. della Calabria e non solo, insieme esclusivamente all’USB Vigili del Fuoco della Calabria vogliono rivolgere alla Parlamentare Europea On. Laura Ferrara un grandissimo grazie per questo gesto, che verrà scritto tra le pagine della storia, quella fatta di solo gesta di un vero lottatore, proprio come il suo cuore puro” conclude l’Usb.