Calabria: tutto pronto per il campionato di basket maschile under 16

E’ tutto pronto a Reggio Calabria per il campionato di basket maschile under 16

canestro basketE’ tutto pronto in Calabria per il campionato di basket maschile under 16. Possono partecipare gli atleti nati negli anni 2003 e 2004. E’ concessa, in deroga, la partecipazione di atleti nati nel 2005. Per utilizzare tale annata, le società interessate dovranno richiedere delega al Comitato Regionale. Chi usufruisce di tale opportunità, in ogni caso, non potranno partecipare ad eventuali fasi oltre quella regionale. E’ consentita l’iscrizione a referto fino a 12 atleti. Tutti gli impianti sportivi dovranno essere dotati della presenza di un defibrillatore semiautomatico e del relativo addetto al suo utilizzo. Tutto ciò dovrà essere garantito dalla società ospitante, facendo constatare la loro presenza agli arbitri. In caso di assenza del defibrillatore e/o della persona abilitata al suo utilizzo, la gara non potrà essere disputata e verrà omologata dal Giudice Sportivo con il punteggio di 0-20 a sfavore della squadra di casa. Nel caso di mancato arrivo dell’ambulanza e/o del defibrillatore e il relativo personale addetto al funzionamento, l’orario di inizio della gara potrà essere protratto di 20 minuti da quello previsto. Questo tempo di attesa NON può essere prolungato dagli arbitri per alcun motivo. Se la gara verrà disputata con orario di inizio posticipato per il motivo di cui sopra, alla società ospitante verrà comunque comminata, in sede di omologazione, un’ammenda per il ritardato inizio.

Gli arbitri potranno dare inizio al riscaldamento ufficiale previsto dal protocollo pre-gara solo in presenza del defibrillatore e del personale addetto al suo utilizzo (o in presenza dell’ambulanza attrezzata). La società ospitante, prima dell’inizio di ogni gara, dovrà consegnare –debitamente compilato e sottoscritto- agli arbitri il modulo predisposto, disponibile sul sito www.fip.it >Regolamenti. L’obbligo della presenza dello stesso defibrillatore e della persona abilitata all’utilizzo potrà essere assolto con la presenza di un’ ambulanza provvista dell’apparecchio e del relativo personale di servizio. Gli operatori sanitari dovranno stazionare all’interno dell’impianto di gioco, in un posto che faciliti un intervento immediato in caso di necessità di soccorso. Se durante lo svolgimento della gara, l’ambulanza e/o l’addetto all’utilizzo del defibrillatore dovessero lasciare l’impianto per motivi di servizio, dovrà essere comunque assicurata la presenza nell’impianto di gioco di un defibrillatore e di un’altra persona abilitata al suo utilizzo. Nel caso ciò non fosse possibile, la partita sarà sospesa e verrà omologata dal Giudice Sportivo con il punteggio di 0-20 a sfavore della squadra di casa.