Atam, Dieni: “ora Falcomatà pensi al rilancio dell’azienda”

Atam, Dieni: “l’amministrazione comunale, dal canto suo, dovrà iniziare a considerare Atam come una società dal cui stato di salute dipende in buona parte quello della città, e non più come un poltronificio in cui piazzare i propri amici e compagni di partito”

terminal atam botteghelle reggio (1)“Finita la vergognosa telenovela relativa alla nomina dell’amministratore unico, sarebbe il caso che la giunta Falcomatà concentrasse gli sforzi per il definitivo salvataggio e il rilancio di Atam”. È quanto dichiara la deputata del M5S Federica Dieni. “Finalmente – continua la parlamentare –, con la nomina in dirittura di arrivo di Francesco Perrelli, sulla quale da più parti erano stati avanzati dubbi di legittimità, l’Azienda di trasporti potrà pensare – almeno, questo è l’auspicio – al suo futuro e al modo in cui crescere, garantendo servizi ai cittadini e certezze occupazionali ai suoi dipendenti”. “Ci auguriamo – conclude Dieni – che le interferenze del Pd di Falcomatà si esauriscano con l’insediamento di Perrelli, che deve essere lasciato libero di lavorare per l’esclusivo bene dell’azienda e di Reggio Calabria. L’amministrazione comunale, dal canto suo, dovrà iniziare a considerare Atam come una società dal cui stato di salute dipende in buona parte quello della città, e non più come un poltronificio in cui piazzare i propri amici e compagni di partito”.