Allerta Meteo, la “Tempesta Mediterranea” continua a colpire il Sud: altre 24 ore di maltempo in Calabria e Sicilia

Allerta Meteo, altre 24 ore di forte maltempo al Sud per la “Tempesta Mediterranea” che provoca piogge, temporali, grandinate, forti venti e neve sui rilievi. Al Nord, invece, clima eccezionalmente mite con sole, caldo e incendi

08-24-613x420Allerta Meteo- Continua ad imperversare il maltempo al Sud Italia per la “Tempesta Mediterranea” che alimenta forti piogge, temporali, venti impetuosi, mareggiate e nevicate sugli Appennini. Il freddo è intenso, quasi invernale con temperature che in pieno giorno sono ferme ad appena +9°C a Potenza, +10°C a Martina Franca, +11°C ad Alberobello e Locorotondo, +12°C a Matera, Taurisano e Supersano, +13°C a Lecce, +14°C a Cosenza, +15°C a Barcellona Pozzo di Gotto. Una situazione di avversità meteorologiche che sta provocando anche nubifragi e grandinate fin sulle coste, soprattutto in Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. Il forte vento ha raggiunto i 90km/h sia a Brindisi che a Palermo, mentre ha sfiorato gli 80km/h a Bari e Reggio Calabria. Il maltempo proseguirà anche nelle prossime ore, intenso per tutta la giornata odierna, e poi seppur in fase di attenuazione anche domani, Mercoledì 25 Ottobre. Situazione completamente differente, invece, al Nord dove sembra essere tornata l’estate. Dopo i +26°C di ieri a Torino, oggi per il secondo giorno consecutivo fa molto caldo su tutto il settentrione. Abbiamo infatti +24°C a Genova, +23°C a Vicenza, Novara e La Spezia, +22°C a Milano, Verona, Vercelli, Casale Monferrato, Pordenone e Rovereto, +21°C a Torino, Bologna, Padova, Modena, Trento, Asti, Alessandria, Bra, Udine e Treviso, tutte temperature che aumenteranno ancora (specie al Nord/Ovest) nel primo pomeriggio e poi molto di più nei prossimi giorni. Resta critica la situazione per gli incendi che da 4 giorni divampano in Piemonte, nel torinese e in modo particolare nella Val di Susa, dove i terreni aridi e secchi divampano in modo inarrestabile nonostante la mobilitazione di uomini e mezzi da parte della protezione civile. Per i prossimi giorni, confermiamo picchi di +30°C sulle Alpi tra Giovedì e Venerdì: nel corso della settimana tornerà l’Anticiclone su tutto il Paese e farà molto caldo in modo particolare in Sardegna e al Nord/Ovest. Uno scenario drammatico per le Alpi, dove lo zero termico tornerà a schizzare ad oltre 4.000 metri di altitudine e i ghiacciai alpini continueranno a sciogliersi nel momento dell’anno in cui dovrebbero invece ricevere le abbondanti nevicate che solitamente proprio in autunno ne alimentano lo spessore.

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale :