A Reggio Calabria il Maestro dei Maestri Iginio Massari [FOTO e INTERVISTE]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Il Maestro dei Maestri Iginio Massari ospite a Reggio Calabria

iginio massari reggio calabria

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Iginio Massari, il Maestro dei Maestri, il pasticcere italiano più noto al Mondo, fondatore dell’Accademia Maestri Pasticceri, consigliere del Relais Dessert, vincitore di oltre 300 concorsi, premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali, negli ultimi anni personaggio di punta del palinsesto Sky, è stato questo pomeriggio ospite a Reggio di Calabria presso la Sala Calipari di Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale della Calabria, in via Cardinale Portanova. L’occasione nasce grazie alla manifestazione “Il Panettone secondo Caracciolo”, che lo scorso anno si è svolta  a Napoli e che, in occasione della seconda edizione, ha visto già svolgersi una serata di degustazioni e gara a Reggio di Calabria, il 24 settembre. Un grande successo di pubblico ed una incredibile occasione di incontro tra l’alta pasticceria artigianale ed una intera Città, che ha saputo aprire le porte di palazzo Alvaro, dopo avere ospitato i Maestri pasticceri al Museo Nazionale, per una visita ai Bronzi di Riace. “Il Panettone secondo Caracciolo” è un appuntamento goloso, di altissimo profilo, che  intende avvicinare il pubblico al panettone artigianale di qualità, per permettere di apprezzarne ogni aspetto ed offrendo, in un’unica sede, produzioni di grandi Maestri provenienti da tutt’Italia. Un evento che ha visto  protagonista indiscussa la città di Reggio Calabria. E’ impossibile pensare di realizzare un panettone tradizionale di grande qualità senza l’utilizzo di arance e cedri canditi calabresi. L’evento di oggi, che ha avuto inizio con i saluti virtuali del Presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto, è stato dedicato ad un tema molto importante il “Passato, presente e futuro della pasticceria”. L’innovazione infatti cammina di pari passo con la tradizione. Lo studio, la conoscenza e l’amore verso le materie prime consentono di realizzare dolci ottimi e delicati. E’ necessario inoltre che allo studio delle materie prime si accompagni la conoscenza delle tecniche principali della pasticceria. Per essere ottimi pasticceri infatti è necessario avere alcune qualità indispensabili che vanno dall’umiltà alla dedizione sino alla passione. Ognuna di queste qualità non può escludere un buono studio. “Ai giovani pasticceri consiglio di studiare e imparare più lingue. L’inglese ed il francese in assoluto. Oltre al talento, è necessario uno studio di 7 anni per divenire quanto meno dei discreti pasticceri. Non si smette mai di studiare e di imparare“, ha dichiarato il Maestro Iginio Massari.