Viola Reggio Calabria: termina con un quarto posto il Memorial “Pentassuglia”

ViolaReggioCalabriaTermina con un quarto posto ma tanti spunti positivi per il futuro il Memorial “Pentassuglia” della Viola Reggio Calabria. La MetExtra deve arrendersi di fronte ad una delle migliori squadre del campionato italiano come la Sidigas Avellino per 73-65 confermando quanto di buono aveva mostrato nella semifinale contro Brindisi. Dopo un primo quarto terminato 27- 22, nella  Viola si registra il tanto atteso esordio in precampionato di Lorenzo Caroti, alle prese sino ad ora con dei fastidiosi problemi fisici rimediati in Nazionale. Andati al riposo sotto di tredici lunghezze  (43-30) i reggini si dimostrano ancora una volta competitivi nonostante la categoria che separa le due squadre. La mini rimonta riporta a contatto la Met Extra ( 55-50), ma nell’ultimo periodo a far da padrona è la maggiore profondità e fisicità di Avellino. Nel quintetto neroarancio note positive dal duo americano Pacher – Roberts con 14 punti a testa, ma risposte positive da un collettivo in continua crescita

Sidigas Avellino – Viola Reggio Calabria ( 27-22; 43 -30; 55-50)

Sidigas Avellino: Zerini 2, Weels 22, Fitipaldo 10, Abrescia, D’Ercole 2, Leunen 12, Scrubb 14, Morse, Squadra, Sekelja, Rich 8, Parlato 3. Coach: Oldoni Massimiliano

Viola Reggio Calabria: Passera 10, Taflaj 4, Fabi 9, Rossato 4, Benvenuti 10, Pacher 14, Roberts 14, Caroti, Stepanovic. Coach Calvani,Ass. Luise – Motta