Villafranca Tirrena, l’Assessore Costa lascia Alternativa Popolare

Antonino_Costa“Politica vuol dire realizzare” A. De Gasperi. Voglio iniziare con questa frase che per me è fonte d’ispirazione e mi indica la strada da seguire nella mia azione politica. Dopo una profonda e sofferta riflessione ho deciso di lasciare Alternativa Popolare, già Nuovo Centrodestra, progetto nel quale avevo creduto e che purtroppo devo riconoscere essere stato poco efficace e concreto. Il mio impegno politico, sin dal primo giorno, si è rivolto alla tutela e alla valorizzazione del mio Territorio. Credo che i rappresentanti politici debbano assolvere al compito che il loro mandato gli impone dando risposte ai bisogni dei Cittadini. È per questo motivo che ho deciso di prendere le distanze dal percorso politico fin qui tracciato accanto all’On. Nino Germanà, non potendo accettare il suo disinteresse nei riguardi della mia Villafranca, in modo particolare in relazione alla vicenda della gestione e della valorizzazione del Castello di Bauso, purtroppo penalizzato da alcune scelte dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali, che stanno provocando numerosi disagi a Villafranca ed alla tutela e valorizzazione di un bene culturale così importante per la nostra Cittadina. Questa mia scelta, condivisa con il mio Movimento politico locale “Giovani per Villafranca”, è l’inizio di una nuova fase politica, sempre nell’esclusivo interesse dei Cittadini di Villafranca e per il momento, abbiamo deciso, di non schierarci ma di esere vigili e di guardare attentamente all’evoluzione politica ispirandoci alle parole del Presidente Pertini “I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo”. E’ quanto scrive in una nota il dott. Antonino Costa.