Unime: inaugurata la seconda edizione del Corso in “Global Management”

Unime inaugura la seconda edizione del Corso di Formazione in “Global Management”:  il progetto promosso dall’ICE destinato a giovani diplomati e laureati provenienti dai Paesi extraeuropei del Bacino Mediterraneo

UNIMEPromossa dall’ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) e dall’Università di Messina, è stata inaugurata stamane, presso l’Aula Magna 1 del Dipartimento di Economia, la seconda edizione del Corso di Formazione in “Global Management”, destinato a giovani diplomati e laureati provenienti dai Paesi extraeuropei del Bacino Mediterraneo (Algeria, Tunisia, Marocco, Egitto e Turchia ). Il progetto, della durata di due mesi (per complessive 240 ore d’aula), è fra i più innovativi nel panorama italiano. Organizzata, per l’Ateneo messinese, dal Dipartimento di Economia, l’iniziativa è coperta da borse di studio di 1.200 euro lordi mensili.

Alla presentazione sono intervenuti il Prorettore all’Internazionalizzazione, prof. Antonino Germanà, il Direttore Generale, prof. Franco De Domenico, il Direttore del Dipartimento di Economia, prof. Augusto D’Amico, la dott.ssa Silvana Stella, dirigente formazione ICE e la dott.ssa Adriana Bacchi in rappresentanza dell’agenzia ICE.

Ringrazio i tutti i presenti ed in particolare l’Agenzia ICE e gli studenti – ha commentato il Direttore Generale De Domenico – perché con la loro rinnovata fiducia  ed adesione ci consentono di proseguire lungo la strada dell’internazionalizzazione intrapresa dall’Università. Si tratta di un’integrazione vera, concreta e basata sui fatti. L’Agenzia ICE rappresenta un’eccellenza nel settore dell’internazionalizzazione d’impresa ed una garanzia affinché il corso possa arricchire e far splendere i partecipanti nel mondo del lavoro”.

UNIME (2)Riproporre il corso per il secondo anno consecutivo – ha detto il Prorettore Germanà – è motivo d’orgoglio e testimonia la riuscita e la bontà della prima edizione. Il progetto, inoltre,  assume una rilevanza particolare poiché ci consente di alimentare e promuovere gli scambi formativi facenti parte delle politiche d’Ateneo”.

Cuore dell’attività formativa – ha spiegato il prof. D’Amico – saranno le principali tematiche relative al commercio internazionale e alla gestione d’impresa, analizzate attraverso lezioni frontali, case studies e workshop. Oltre ad augurare ai corsisti un buon inizio, desidero ringraziare l’Agenzia ICE non solo per questa iniziativa, ma anche per altre attività in cantiere sulle quali stiamo lavorando in sinergia”.

Infine la dott.ssa Stella, ha voluto ringraziare l’amministrazione universitaria “per l’interesse dimostrato nei confronti di un’esperienza capace di sensibilizzare i giovani all’internazionalizzazione d’impresa e creare le condizioni d’imprenditorialità affinché ognuno di loro, nei propri Paesi o in Sicilia, possa attivare dei buoni rapporti di interscambio con tutte le realtà extraeuropee del Bacino Mediterraneo estremamente interessanti per l’Italia”.