Tusa (Me): ha avuto inizio il progetto “Imprenditori di Idee”

Castel di TusaHa avuto inizio il 13 settembre 2017 il progetto “Imprenditori di Idee”, uno scambio Giovanile realizzato dall’associazione “New Horizons”, con il patrocinio del Comune di Tusa. Sono ben 30 i giovani che stanno partecipando all’iniziativa e provengono da cinque paesi diversi: Italia, Romania, Slovenia, Polonia e Macedonia. Il progetto promuove l’imprenditoria giovanile e prevede il coinvolgimento dei partecipanti in dibattiti sui settori tradizionali nonché visite presso diverse imprese operanti nel territorio di Tusa e in particolare un’impresa agricola innovativa, una storica officina di fabbro e una struttura ricettiva di successo. Il progetto, si pone l’obiettivo di stimolare lo spirito di inziativa dei partecipanti, di sviluppare nuove idee e compentenze e di accrescere la partecipazione attiva alla vita sociale. L’iniziativa, finanziata dal programma europeo Erasmus+, rientra nel programma della Commissione Europea e del Consiglio d’Europa sullo sviluppo dell’apprendimento dei giovani europei lungo tutto l’arco della vita che consenta loro di acquisire le competenze necessarie per informarsi e diventare cittadini attivi e responsabili. Partner del progetto il Comune di Tusa, non nuovo nell’ospitare giovani studenti provenienti da paesi europei, avendo già l’anno scorso partecipato al progetto finanziato dal programma europeo Erasmus+, realizzato dall’organizzazione non-profit “Per Esempio, e avendo negli ultimi anni dato alloggio agli studenti delle Università di Archeologia degli atei di Amiens, Poitiers e Oxford. Gli organizzatori ed i giovani europei, sono stati accolti nella sala consiliare dal Sindaco, dall’Ass. Grillo e dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Scira. Molto soddisfatto il Sindaco, Angelo Tudisca, “Abbiamo sposato con entusiasmo il progetto che ci ha proposto il nostro concittadino, Gregorio Sambataro, dell’associazione “New Horizons” convinti che il nostro paese, anche grazie allo spiccato senso di accoglienza che ha sempre contraddistinto la comunità tusana, ha tutte le carte in regola per divenire un centro internazionale ove i giovani europei possano incontrarsi e, perché no, specializzarsi. L’obiettivo dell’amministrazione è che questa nuova offerta turistica possa trovare residenza nella strategia dell’area interna Nebrodi, in maniera tale non solo di consentire la presenza costante dei giovani europei a Tusa ma nell’intero comprensorio nebroideo”. Domenica sera presso i locali del circolo ANSPI, in conclusione della finale del campionato europeo di Basket, che vede impegnata la Slovenia contro la Serbia, è previsto un momento conviviale organizzato con la collaborazione dell’associazione Attivamente.