Serie C: Siracusa-Cosenza, le parole di Fontana: “Pressioni? il lavoro è un valore! Chi sta fuori ha pressione, chi deve sfamare una famiglia con 1.000€ al mese ha pressioni!”

Il tecnico del Cosenza Gaetano Fontana in vista di Siracusa esige cattiveria e determinazione, nessuna pressione

Fontana CosenzaSarà il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo ad inaugurare il nuovo manto in erba sintetica dello stadio “Nicola De Simone“.  L’occasione è l’incontro di domani alle 16,30 fra il Siracusa ed il Cosenza quest’ultimi faranno a meno di Tutino e Trovato (pubalgia); prima della partenza mister Fontana che non si attendeva un avvio così negativo da parte dei suoi, esamina il momento negativo ma perde l’occasione di trasmettere fiducia e consapevolezza (agonistica e non) ai propri uomini: Cattiveria, determinazione e consapevolezza le parole chiave:

Non ci si aspettava questa partenza, ma è un momento della stagione e ci può stare tutte le critiche, le parole, incidono sul lavoro dei ragazzi ma c’è una perseveranza dei miei giocatori che amnmiro….vorrei che venisse fuori quel desiderio da parte miei giocatori di fare risultato e difendere il proprio lavoro. Da domani voglio vedere più cattiveria, essere più determinati e determinanti in alcune situazioni questa è la mia rabbia! Il risultato dipende da  tanti fattori ma la determinazione e la cattiveria agonistica quella la pretendo prima di qualsiasi altro discorso e loro lo sanno….domani misuro tutto in base a questo fattore”

“L’aspetto sul quale stiamo lavorando è quello mentale, ho giocato anch’io e conosco la categoria bisogna essere più consapevoli e dare  valore al  lavoro, perchè il lavoro è un valore: in questo momento siamo fortunati di lavorare in Italia e lavorare  in un progetto ambizioso come quello del Cosenza questo non deve portare pressioni ma solo entusiasmo perchè siamo stati chiamati noi a realizzarlo…chi deve avere pressioni è chi sta fuori, pressione chi non ha una squadra, ha pressione chi  deve portare il pane a casa e sfamare una famiglia con 1.000 € al mese…. non Noi!!Quando sento questi discorsi rabbrividisco perchè qua dentro voglio gente entusiasta che viene con il sorriso ma con la consapevolezza che il lavoro è un valore e devi dare valore lavorando!.