Serie C, l’Akragas è ancora senza stadio, deferito il Presidente Alessi: penalizzazione in arrivo

Deferita l’Akragas ed il Presidente Silvio Alessi, il direttore Nigrelli: “Faremo ricorso”

Silvio Alessi Akragas_Un altra brutta notizia per i tifosi agrigentini che dopo i problemi legati allo stadio faranno i conti con le penalizzazioni in arrivo. La squadra costretta ad emigrare a Siracusa dopo lo stop della Lega per giocare all’Esseneto” dove manca l’impianto di illuminazione, disputerà il derby con il Siracusa proprio a Siracusa sabato alle 16,30 al “De Simone“. Un paradosso dover giocare fuori casa anche le partire “casalinghe”, è triste e lo è ancora di più come lo stesso presidente Alessi  afferma, far cambiare idea alla Federazione. Dopo la sconfitta di Matera e quella casalinga contro il Rende (dovute anche alla preparazione atletica cominciata in netto ritardo) gli agrigentini hanno conquistato un pari a casa della capolista Monopoli e sono reduci da due successi consecutivi contro Paganese e Casertana (in trasferta) L’Akragas, che sulla carta gioca in casa, ha anche diffuso le tariffe per acquistare i tagliandi, con i tifosi agrigentini che saranno messi nel settore ospiti. Un paradosso che naturalmente sta facendo molto discutere in città.

Come se non bastasse il procuratore della Federcalcio ha deferito, lo stesso presidente Silvio Alessi e l’Akragas calcio “per violazione delle norme per il rilascio della licenza per l’iscrizione al campionato di LegaPro“ viene contestato di non aver depositato presso la Lega Calcio entro il termine previsto del 30 giugno scorsol’idonea garanzia a prima richiesta di 350mila euro”. Inoltre viene contestato all’amministratore di “non aver corrisposto, entro il termine del 26 giugno 2017, gli emolumenti dovuti fino al mese di maggio 2017 compreso ai tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo, e comunque per non aver documentato alla Covisoc, entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento degli emolumenti sopra indicati”. Quasi certamente il deferimento culminerà con una penalizzazione di punti in classifica.