San Ferdinando, il sindaco risponde agli insulti dell’opposizione

comune san ferdinando reggio calabria“Sostenere le ragioni di chi pretende impunità, dopo aver insozzato il paese abbandonando i rifiuti agli angoli delle strade è tradimento della comunità e pugnalata ignobile alle spalle dei tanti cittadini che, in modo disciplinato, attuano virtuosamente la raccolta differenziata. Altrettanto ignobile è spacciare per oscura pratica clientelare la promozione dell’impegno volontario di giovani che, presso la Tendopoli, avranno diritto solo a un rimborso spese inferiore ai 4 Euro lordi per ogni ora. E’ ignobile, ancora, credere e far credere che gli interventi di manutenzione e di decoro, all’interno del cimitero, nascano dal bisogno di privilegiare o recare danno a un cittadino in particolare. I consiglieri Varrà e Oliva amano presentarsi come impavidi cavalieri pronti a difenderei i deboli e gli oppressi . In verità, essi sono velenosi maldicenti che, dietro le insolenze denigratorie, nascondono solo frustrazione, fragilità civica e tutta la loro insignificanza politica. Contro tutti i barbari, questa Amministrazione è fermamente determinata a scrivere una narrativa nuova di riscatto e di redenzione e a fare del decoro civile la cifra della riconoscibilità di San Ferdinando in tutta la Piana”. E’ quanto scrive in una nota il sindaco di San Ferdinando, Andrea Tripodi.