Regione Calabria, il garante per l’infanzia: “deve essere assicurata l’assistenza ai bambini ipovedenti”

bambini ipovedentiIn relazione alla vicenda della quattordicenne, ormai da dieci anni senza docenti né assistenza specialistica, come denunciato dall’associazione “Io vedo con le mani” di Vibo Valentia, il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, conferma di essersi “premurato di contattare l’associazione denunciante, e al numero di telefono, preso dal loro sito web, ho parlato con una volontaria la quale mi ha specificato che non è, quello della bambina, l’unico caso. Pertanto li ho pregati di richiamarmi e fissare con me un appuntamento nell’immediato, per notificarmi tutto ciò di cui sono a conoscenza. Se a questi ragazzi non è assicurata l’assistenza, ovviamente qualche anello della catena non ha funzionato, deve essere individuato e messo davanti alle proprie responsabilità ed è ciò che intendo fare, ovviamente assicurandomi che ai bambini venga garantita da subito l’assistenza dovuta e vengano riconosciuti i loro diritti, senza se e senza ma“.