Regionali, Parisi: “Cancelleri non è all’altezza di governare la Sicilia”

Duro attacco del leader di Energie per l’Italia Stefano Parisi ai Cinquestelle: ”Di Maio e Cancelleri non sono all’altezza di governare”

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

Luigi Di Maio non è all’altezza di guidare il governo della sesta potenza mondiale”. Così Stefano Parisi, leader di ‘Energie per l’Italia’, a margine di un incontro del coordinamento provinciale di Catania. “Di Maio – ha detto Parisi – non ha esperienza e non ha la capacità di farlo. La stessa cosa vale per Giancarlo Cancelleri. Il suo curriculum – ragiona Parisi – ci fa capire che non avendo avuto esperienze significative di alcun tipo e non avendo mai gestito nulla di complesso nella sua vita, non può guidare e governare una regione complessa come la Sicilia. La buona politica – prosegue Parisi – si fa con contenuti di qualità, con persone che diano sicurezza ai cittadini e soprattutto con onestà. Se io mi candido a fare una cosa che non so fare – spiega Parisi – sono eticamente disonesto. Virginia Raggi è stata disonesta a candidarsi a fare il sindaco di Roma, poiché sapeva benissimo che non era in grado di farlo in una città complessa come Roma. L’esperienza conta. E’ importante. E non è vero che uno vale uno, come dicono gli esponenti del Movimento 5  stelle. In politica si deve saper fare quello per cui ci si candida, altrimenti si è profondamente disonesti. Tanto quanto un politico ladro. E’ la stessa identica disonestà. La politica deve essere leale e non pensare soltanto ad accontentare questo o quello. La priorità deve essere risolvere i problemi della gente. Per far questo bisogna scegliere persone capaci e in grado di proporre idee, affrontare i problemi e trovare soluzioni. ‘Energie per l’Italia’ ha una grande missione: ricostruire la politica del centrodestra. In Sicilia abbiamo trovato un compagno di viaggio ideale: Nello Musumeci. Persona capace e di esperienza. Che si propone con l’onestà e la consapevolezza di saper fare”.