Reggio Calabria: l’avv. Giuseppe Basile nominato nuovo Amministratore Unico di ATAM

basileL’Assemblea dei soci di ATAM SpA, riunita oggi (venerdì 15 settembre 2017) a Reggio Calabria, ha nominato il nuovo Amministratore Unico, nella persona dell’avv. Giuuseppe Basile. La nomina del nuovo Amministratore Unico è scaturita al termine della procedura di evidenza pubblica bandita per la nomina di rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende, Istituzioni e Società partecipate e controllate. L’avv. Giuseppe Basile, avvocato cassazionista, reggino, 43 anni, con precedenti esperienze nell’ambito della gestione di società a capitale pubblico, raccoglie il testimone dal Amministratore Unico uscente prof. Antonino Gatto. Il nuovo Amministratore, che rimarrà in carica per i prossimi tre esercizi, ha le necessarie competenze per guidare l’azienda in questa delicata fase caratterizzata da processi innovativi del settore. L’Assemblea dei soci ha inoltre espresso il suo ringraziamento all’Amministratore Unico uscente, presente negli ultimi quattro anni in ATAM  mettendo a disposizione la propria vasta esperienza per dare nuova vita ad un’azienda sana che oggi rappresenta una valida realtà del panorama dei trasporti. Tra i compiti principali che l’Assemblea dei soci assegna al nuovo Amministratore è quello di continuare ad operare, senza alcuna incertezza ed in modo concreto, per portare avanti gli obiettivi di chi è chiamato a gestire la rete dei trasporti urbani ed extraurbani su di un territorio così complesso come quello di riferimento, guardando costantemente al miglioramento della qualità dei servizi erogati, al risanamento dell’azienda e agli eventuali futuri investimenti per una loro ulteriore crescita e allo sviluppo di nuove tecnologie al servizio di un’utenza, le cui esigenze sono in continuo mutamento. “Ringrazio il socio per la fiducia accordata – commenta il neo nominato Amministratore Unico avv. Giuseppe Basile – e per l’importante incarico che sono chiamato a ricoprire. Metterò al servizio dell’azienda il mio impegno a tempo pieno per portare avanti il lavoro già avviato fin qua e per affrontare nel miglior modo possibile le nuove sfide che attendono ATAM, in un’ottica di rinnovamento dei servizi e delle nuove opportunità che il mercato offre”.