Reggio Calabria: il CGS Nurdind chiede che si continui con il reclutamento del personale

Il CGS Nursind di Reggio Calabria chiede che si continui con il reclutamento del personale

lavoroIl CGS Nursind, Segreteria Territoriale di Reggio Calabria, con la presente chiede agli spett.li intestatari, un incontro programmatico e di confronto in merito agli argomenti di cui in oggetto. Ciò si ritiene opportuno, in quanto è palese che nonostante le recenti assunzioni, si perpetuino tutt’ora gravi carenze organiche in seno alle varie figure professionali necessarie per un accettabile espletamento in termini sia qualitativi che quantitativi dell’assistenza globale che la nostra cittadinanza merita. Pertanto, Il CGS Nursind, chiede che questa amministrazione continui con celerità al reclutamento del personale carente. Siamo convinti che I fondi utilizzati per l’assunzione del personale, non rappresentino per l’Azienda una spesa, bensì un investimento, anzi, la principale forma di investimento. Solo un’adeguata presenza di personale può migliorare gli standard dell’assistenza, condotta con approccio olistico secondo la logica dell’equipe, e quindi in maniera multidisciplinare. Ma per arrivare a questo serve che TUTTE le varie figure professionali siano presenti nelle dovute quantità. Inoltre, “riteniamo imprescindibile e non più procrastinabile, impegnarsi al fine di garantire le così tanto attese  Progressioni Economiche Orizzontali. Da molti anni, forse troppi ormai, i dipendenti di questa Azienda lavorano con sacrificio e spesso in situazioni di disagio direttamente riconducibili alla carenza di personale, perennemente esonerati dal dovuto adeguamento economico. Questa Segreteria, crede che l’impegno e la meritocrazia del dipendente debbano essere, prima o poi, necessariamente PREMIATI” conclude il Segretario Aziendale Giovanni Natale Scappatura.