Reggio Calabria: espulsione con accompagnamento alla frontiera per un tunisino già detenuto

polizia-notteAlla luce dei recenti fatti di cronaca che hanno interessato, in maniera estremamente drammatica, l’attuale scenario internazionale, il Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza, ha inteso innalzare la soglia di attenzione di tutti gli operatori delle varie Forze di Polizia attualmente impegnati nei numerosi servizi di vigilanza e di controllo del territorio. Proprio in quest’ottica, nei giorni scorsi, personale della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Reggio Calabria ha dato esecuzione, quale sanzione alternativa alla detenzione, ad un provvedimento di espulsione con accompagnamento coatto presso la frontiera aerea di Roma Fiumicino nei confronti di un 32enne tunisino, pregiudicato per reati in materia di stupefacenti, violenza sessuale, immigrazione clandestina, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e ricettazione. Il medesimo Ufficio ha, inoltre, notificato ad un marocchino 34enne l’ordine di lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni. L’uomo era già destinatario di un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Reggio Calabria.