Reggio Calabria, Comitato Spontaneo Via Cappuccinelli: “la sede scelta per il nuovo Centro di accoglienza è inadeguata”

Il Comitato Spontaneo Via Cappuccinelli di Reggio Calabria ricevuto dal Comune e dalla Prefettura

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

“Il Comitato civico spontaneo di via Cappuccinelli comunica che stamane due distinte delegazioni sono state ricevute al Comune  ed alla Prefettura da S.E. il Prefetto, dal suo Capo di gabinetto e dal Questore. Il Delegato del Sindaco, nell’escludere la competenza comunale sulla gestione di eventuale destinazione per centro di accoglienza migranti di via Cappuccinelli, non trattandosi di minori, ha assicurato i presenti di farsi carico di riferire al Sindaco circa le istanze prodotte dal Comitato, contattare la Prefettura per avere maggiori chiarimenti nel merito e stabilire un nuovo incontro con i cittadini del quartiere per gli aggiornamenti del caso. In Prefettura invece si veniva informati del fatto che scaduti i termini di presentazione delle domande per la manifestazione d’interesse della Prefettura, per l’individuazione di immobili da destinare a Centri di accoglienza, in data 5 settembre, adesso si sta procedendo alla valutazione delle offerte. In atto non c’e’ nulla di verificato e deciso ed il Prefetto ha garantito che qualora la via Cappuccinelli fosse realmente scelta per ospitare il nuovo Centro di accoglienza, il Comitato sarebbe convocato per avere tutte le informazioni relative e poter esprimere tutte le perplessità del caso. A margine dei due incontri si e’ proceduto oggi al Comune e si procederà domani in Prefettura a consegnare e protocollare, presso i relativi uffici, una petizione popolare con firme raccolte a giugno ed un documento sottoscritto dai residenti dove si riassumono i motivi della contrarietà popolare al Centro ed una serie di interrogativi per i quali si attende risposta. Notevole la presenza di giornalisti e testate presenti che hanno raccolto anche interviste dai presenti“. Lo scrive in una nota stampa il Comitato Spontaneo di Via Cappuccinelli. 

“Un particolare ringraziamento da parte del Comitato ai rappresentanti di Casa Pound e del Movimento Nazionale per la Sovranità, entrambi presenti con le loro delegazioni sin dal primo giorno di protesta del quartiere e che, se pure con diverse motivazioni ed argomentazioni, non hanno fatto mai mancare la loro discreta presenza ogni qual volta i cittadini di via Cappuccinelli hanno inteso manifestare civilmente e con grande spirito democratico il loro dissenso sulla scelta della sede del nuovo Centro di accoglienza, ma che, con altrettanta determinazione, non sono disponibili a subire passivamente le decisioni di chi evidentemente non vuole comprendere le vere ragioni dell’inadeguatezza del sito” conclude.