Reggio Calabria: al via il 17 settembre il primo Torneo San Gaetano Catanoso “Calcio è Passione”

Al via il 17 settembre il primo Torneo San Gaetano Catanoso “Calcio è Passione”

pallone da calcioL’otto settembre presso l’auditorium del Santuario del Volto Santo si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Primo Torneo San Gaetano Catanoso “Calcio è Passione”, che vedrà protagonisti giovanissimi sportivi di Reggio Calabria e provincia. Alla manifestazione, moderata da Mimmo Scappatura, hanno partecipato in qualità di relatori Giovanni Nucera, consigliere regionale con delega allo sport, politiche giovanili, associazionismo e volontariato, Filippo Quartuccio, consigliere della Città Metropolitana di Reggio Calabria con delega alla cultura, il Presidente provinciale Fgic Domenico Arena, Pasquale Luvarà, Presidente A.S.D. San Gaetano Catanoso e Giovanni Aloi, Presidente Associazione Culturale Xenia che ha fortemente voluto che si svolgesse questa rassegna. Il torneo a sei squadre prenderà avvio domenica 17 settembre e “segna un momento importante attraverso il quale il quartiere potrà animarsi ed essere pienamente vissuto. Lo sport è veicolo di valori universali, quali la solidarietà, il rispetto per l’avversario e delle regole e rappresenta un momento importante nella formazione del singolo e dell’intera collettività” interviene Giovanni Nucera. “Per questo, come istituzioni abbiamo il dovere di sostenere manifestazioni di questo tipo. Dopo tanti anni di assoluto disinteresse, siamo riusciti a mettere quest’anno nel bilancio dedicato alla sport 850 mila euro che serviranno a incentivare al cultura sportiva nella nostra regione e a venire incontro alle esigenze delle associazioni e delle federazioni” conclude il suo intervento il consigliere regionale Giovanni Nucera. Per il consigliere Filippo Quartuccio questa è “una iniziativa importante che interessa tutta la comunità, grazie al lavoro indefesso delle associazioni, che sono il cuore pulsante della nostra società. Lo sport è la cultura del rispetto di tutti, e quindi del Bene Comune, che è il concetto intrinseco di questo torneo: un torneo che unisce, che lega le comunità anche intorno alla valorizzazione della figura del Santo, Padre Catanoso, patrono della provincia reggina. Ben vengano quindi iniziative di questo tipo e ci si auspica che possa continuare questo processo virtuoso di sinergia e collaborazione tra il territorio, le associazioni e le federazioni sportive.” Ritorna il tema dell’impiantistica sportiva e delle difficoltà in cui spesso si trovano ad operare le federazioni e le associazioni, come sottolineato da Domenico Arena e Gianni Aloi, ai quali risponde Giovanni Nucera rassicurando che è stata realizzata dal CONI la mappatura di tutta l’impiantistica sportiva in Calabria, a questo seguiranno interventi strutturali proprio per ottemperare a quel diritto dei bambini e dei ragazzi – ma non solo – allo sport, per far crescere le proprie passioni in ambienti sicuri e consoni.