Reggio Calabria: al Chiostro di San Giorgio al Corso la rappresentazione teatrale “Vi cuntu i S. Giorgiu u Cavaleri”

Rappresentazione teatrale “Vi cuntu i S. Giorgiu u Cavaleri”

 Foto manifesto - Vi cuntu i S. Giorgiu u cavaleriL’ A.R.S. (Artisti Reggini della Sanità) e il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, nell’ambito degli incontri culturali estivi 2017 presso il Chiostro di San Giorgio al Corso – Reggio Calabria, lunedì 4 settembre, alle ore 21:00, promuovono la rappresentazione teatrale “Vi cuntu i S. Giorgiu u Cavaleri”. Dopo il saluto di don Antonio Santoro, parroco di San Giorgio al Corso, interverranno: Marina Amodeo, Pasquale Borruto, Arturo Cafarelli e Pasquale Corrado, messa in scena e regia di Mariella Mannino e Salvatore Vita. La rappresentazione è stata tratta da un poemetto in dialetto ragusano di Nino Vasile, tradotta in dialetto reggino da Franco Arcidiaco edita da “Città del Sole”. L’adattamento teatrale è a cura di Pasquale Borruto e Arturo Cafarelli, con musiche originali di Pasquale Corrado e la regia di Salvatore Vita e Mariella Mannino. Lo scopo della rappresentazione è quello di divulgare in modo artistico-popolare la vita e la leggenda del nostro Santo Patrono, simbolo della Fede che vince sul male, difensore di miseri e indifesi, la cui devozione è diffusa pressoché dappertutto nel mondo cristiano. La rappresentazione tende a rivisitare la voce antica del “bandiatore” e il tradizionale canto del menestrello che inframezzano la declamazione del poemetto.