Raccolta differenziata a Messina, Gioveni: “Cassonetti pieni fino all’orlo, così il servizio non si incentiva”

Il consigliere comunale Libero Gioveni  all’assessore Ialacqua: “A Messina i contenitori per la raccolta differenziata sono sempre troppo pieni, vanno  svuotati con più frequenza, i cittadini hanno difficoltà a depositare i rifiuti”

bidoni spazzatura messina (2)Se l’Amministrazione intende incentivare e accrescere la raccolta differenziata in città, inizi prima a svuotare con più frequenza gli appositi contenitori dislocati sul territorio, lasciati spesso troppo pieni!“ Così il consigliere comunale Libero Gioveni si rivolge all’assessore all’ambiente Ialacqua, producendo anche due foto rappresentative di questa condizione. “Mi giungono costantemente diverse segnalazioni di cittadini – spiega Gioveni - che lamentano questo disservizio che chiaramente scoraggia chi non vuole fare altro che il suo dovere civico! Se infatti i contenitori della carta, del vetro e della plastica fossero svuotati con la stessa frequenza (o quasi) di quelli RSU (il cui servizio è obiettivamente migliorato) – prosegue il consigliere – di certo i cittadini volenterosi non avrebbero difficoltà a depositare nelle varie postazioni i rifiuti differenziati! E a proposito di postazioni – segnala ancora il consigliere comunale – sarebbe anche opportuno dislocare più equamente i contenitori sul territorio, visto che risultano in un numero maggiore (e quindi poco funzionali) rispetto alla popolazione in alcune zone, mentre in altre in un numero inferiore dove invece le esigenze risultano diametralmente opposte! Pertanto – conclude Gioveni – chiedo all’assessore Ialacqua di attenzionare meglio anche questi aspetti della gestione della raccolta differenziata nell’importante e condivisa ottica di aumentarne la percentuale (ancora troppo bassa) nella nostra città”.