Primo giorno di scuola a Roccaforte del Greco (RC): le dichiarazioni del sindaco Penna

Roccaforte del GrecoAnche a Roccaforte del Greco i bambini della Scuola Primaria oggi hanno iniziato regolarmente l’anno scolastico 2017/2018. Purtroppo la stessa soluzione non si è potuta avere per la scuola Secondaria di 1° grado, che  per questo anno scolastico vedrà viaggiare gli alunni presso scuole di altri comuni. Dopo la convocazione straordinaria di un Consiglio Comunale aperto con all’ordine del giorno “la soppressione delle Pluriclassi Primaria e Secondaria”, al quale hanno partecipato tantissimi cittadini, la svolta positiva è arrivata grazie alla sensibilità dimostrata da S.E. il Prefetto di Reggio Calabria, dr. Michele di Bari, che nello stesso giorno, il 13 settembre scorso, ha avviato un tavolo tecnico coadiuvato dal suo Capo Gabinetto, dr.ssa Patrizia Adorno, al quale hanno partecipato oltre al sottoscritto, il dr. Antonio Marziale, Garante dell’Infanzia ed Adolescenza della Regione Calabria, la dirigente dell’Ambito Territoriale di Reggio Calabria,  Mirella Nappa, e la Dirigente scolastica dell’I.C. ‘Megali’ Melito-Roccaforte, Concetta Sinicropi. L’incontro è servito a risolvere nel migliore dei modi una situazione estremamente importante sia per i piccoli alunni che per le loro famiglie, grazie soprattutto al lavoro puntuale e meticoloso  del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, dr. Antonio Marziale. Oltre alla figura dell’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza, uno degli strumenti più importanti per la protezione dei diritti e degli interessi delle persone di minore età, di cui si è dotata la Regione Calabria, rappresentata in modo prestigioso dal dr. Marziale, anche le altre Istituzioni hanno svolto un ruolo primario nella soluzione di una situazione molto incresciosa che avrebbe messo in grosse difficoltà le famiglie di sei bambini,  che per poter garantire ai propri figli il diritto allo studio avrebbero dovuto affrontare enormi disagi fisici ed economici. Ringrazio, ancora una volta, tutta l’informazione che con la sua azione positiva ha dato ampio risalto a quella che risultava essere una fragorosa negazione di diritti: la chiusura di una scuola in un piccolo centro aumenta l’isolamento e la marginalità dello stesso, specie in situazioni in cui le distanze tra un comune e l’altro sono considerevoli, svigorendo, di conseguenza quella «protezione» sociale primaria che, insieme alla famiglia, è fondamentale per la crescita e lo sviluppo del bambino, nonché del territorio stesso. Sarebbe stato terribilmente negativo, poi, in un territorio sottoposto per anni a commissariamenti, ed ormai assuefatto all’assenza della democrazia. Un grazie di cuore a tutti a nome mio, di tutta l’Amministrazione Comunale e dei cittadini di Roccaforte del Greco“- scrive in una nota il Sindaco Domenico Penna.