Prima tappa di Calabria ispirata: in viaggio verso il Festival dell’Ospitalità di Scilla il 29 settembre

Prima Tappa Calabria Ispirata 2E’ iniziato il tour di “Calabria Ispirata“, la prima fiera itinerante sul turismo ispirazionale, per raccontare la Calabria come terra di formazione, in cui viaggiare e lavorare ispirati.  Nel primo giorno di “Calabria Ispirata” i viaggiatori selezionati per il tour, Edoardo, Antonio, Daphne, Jessica, Stefano e i 2 Francesco sono stati tra Fiumefreddo Bruzio e Belmonte Calabro.
Calabria Ispirata a Fiumefreddo Bruzio
I viaggiatori si sono incamminati alla scoperta della filosofia slow di “Borgo di Fiume” in compagnia di Stefania Emmanuele e Raffaele Leuzzi. Hanno assaporato la Cultura dell’orto della Signora Rosa, raccolto i frutti della terra e gustato la genuinità nell’Enolibrobirreria “Il Convivio”. Poi Fiumefreddo, il suo splendore artistico e paesaggistico. Tutto “condito” dalla bellezza delle parole di chi li ha guidati in questo percorso. E la giornata non era ancora finita.
L’ex Convento dei cappuccini nella prima tappa di Calabria Ispirata
Nel pomeriggio tramonto magico sul mare di Belmonte Calabro visto dal giardino definito dai viaggiatori “un giardino dell’anima“, all’Ex Convento Cappuccini di Paola e Stefano. Qui la signora Rosa ha preparato il pane al forno a legna. Sul prato dalla voce e dall’interpretazione di Paola, abbiamo conosciuto la parte matriarcale della Calabria, con la fiaba tradizionale di “Re Pipi” tramandata ai bambini attraverso le attività di teatro dei due attori.
Seconda tappa del tour di Calabria Ispirata a Sibari: la Mongolfiera Eterea
Seconda tappa Sibari dove ad attendete i viaggiatori c’è il volo in mongolfiera. La Calabria che piace è quella che si scorge scritta negli occhi di chi arriva e si trova davanti ciò che non si aspettava di trovare.