Prevenzione vaccinale, la Città Metropolitana di Messina scrive ai dirigenti scolastici

Legge sulla prevenzione vaccinale, la Città Metropolitana di Messina invia una nota ai dirigenti scolastici: la fascia d’età interessata è compresa tra gli zero e i sedici anni

vacciniIn merito al decreto legislativo n. 73/2017, convertito in legge n. 119/2017, relativo alle disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, la Città Metropolitana di Messina ha inviato una nota ai dirigenti degli istituti superiori per garantire una corretta applicazione della norma sull’intero territorio.
La comunicazione a tutti gli istituti di Messina e provincia si è resa necessaria in quanto la legge sull’obbligo vaccinale coinvolge la fascia giovanile compresa tra gli zero e i sedici anni per cui ad essere interessati sono anche i ragazzi che frequentano le classi delle scuole superiori.
La normativa in materia interessa non solo tutti gli alunni fino ai sedici anni di età ma anche i docenti e gli operatori scolastici, sanitari e socio-sanitari, che dovranno presentare agli istituti scolastici ed alle aziende sanitarie dove prestano servizio una dichiarazione, resa ai sensi del DPR n.445 /2000, comprovante la propria situazione vaccinale.
Al riguardo si richiama, in particolare, l’attenzione sugli adempimenti di prevenzione vaccinale che interessano gli operatori addetti al trasporto, all’assistenza igienico personale ed a quella specialistica per l’autonomia e la comunicazione in favore degli studenti disabili delle scuole superiori.