Picchia la moglie con un bastone: arrestato 67enne nel messinese

Un altro caso di violenza domestica nel messinese: 67enne colpisce convivente con bastone, nell’aggressione la donna ha riportato lesioni alla testa e varie ferite lacero contuse

carabinieri_autoA Taormina i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 67enne taorminese per lesioni aggravate nei confronti della moglie. La donna in stato di pericolo per la sua incolumità personale si era rivolta alla locale Centrale Operativa dei Carabinieri di Taormina. Una pattuglia dei carabinieri, a cui era stata segnalata la richiesta di aiuto, giungeva immediatamente sul luogo delle violenze ed una volta entrati all’interno dell’abitazione notavano la presenza dell’aggressore e della donna, la quale presentava una grossa ferita lacero-contusa alla testa. La vittima riferiva ai militari che tale ferita le era stata causata dal convivente, il quale con un grosso bastone l’aveva ripetutamente colpita sia alla testa che alla braccia. I carabinieri intervenuti richiedevano quindi immediatamente l’intervento dei sanitari che poco dopo giungevano sul posto trasportando la donna presso il locale Nosocomio di Taormina. La vittima visitata da quei sanitari veniva riscontrata affetta da una frattura dell’ulna sinistra, trauma cranico con ematoma e ferite lacero contuse curata con diversi punti di sutura per cui riceveva una prognosi di giorni trenta salvo complicazioni. I Militari, dopo aver sequestro il bastone, accompagnavano l’arrestato presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi a disposizione della locale Autorità Giudiziaria di Messina.