Palmi (Rc), ritardo nei pagamenti per i dipendenti della “Locride Ambiente”: proclamato lo sciopero

La “Locride Ambiente” proclama lo sciopero per l’intera giornata del 5 ottobre

cgilIn data odierna la CGIL ha proclamato come O.S. lo sciopero del servizio per l’intera giornata del prossimo 5 ottobre 2017. La seconda proclamazione di sciopero nel giro di un mese, dovuta sempre al ritardo dei pagamenti della retribuzione ai dipendenti della Locride Ambiente e degli straordinari di Agosto 2017, oltre che alla non risolta questione, delle assunzioni di tutti i dipendenti rimasti ancora fuori ed a cui, l’azienda ancora non da risposta. “Pertanto, considerato il silenzio aziendale, alle rivendicazioni di questa organizzazione in merito al pagamento delle retribuzioni a decorrere da domani venerdì 22 settembre, i lavoratori interromperanno lo svolgimento delle ore straordinarie in attesa di definizione della vertenza. Rimaniamo inoltre perplessi, dalle voci che circolano, che alcuni dipendenti della società siano stati pagati, mentre i lavoratori di molti cantieri risultano ancora non retribuiti. Se ciò corrisponde al vero ci potremmo trovare difronte ad un azione discriminatoria nei confronti del cantiere di Palmi, senza che ve ne sia alcuna spiegazione. Ad ogni modo, ci scusiamo come organizzazione e come lavoratori con la cittadinanza palmese per i disagi che si potrebbero creare, ma comprenderete bene, che l’unico modo per esercitare il diritto alla retribuzione oggi violata dalla società Locride Ambiente è quello di scioperare per la tutela del proprio lavoro, dei propri diritti e del proprio reddito, necessario per la sopravvivenza delle famiglie dei lavoratori” conclude l’azienda.