Ministero della Giustizia, concorso per 320 posti di Magistrato ordinario, il 5 ottobre la scadenza delle domande

processoIl Ministro della Giustizia, con Decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – 4^ Serie Spec. Conc. – n. 67 in data 5 settembre 2017 , ha indetto un concorso, per esami, a trecentoventi posti di magistrato ordinario. I requisiti per l’ammissione al concorso sono specificati all’art. 2 del bando di concorso consultabile sulla G. U. al Link sottoriportato. Per quanto riguarda le prove concorsuali, l’esame consiste in una prova scritta ed in una prova orale. La prova scritta consiste nello svolgimento di tre elaborati teorici vertenti su:
a. diritto civile; b. diritto penale; c. diritto amministrativo.
Per lo svolgimento di ciascun elaborato teorico i candidati hanno a disposizione otto ore dalla dettatura della traccia.
La prova orale verte su: a. diritto civile ed elementi fondamentali di diritto romano; – b. procedura civile; – c. diritto penale; – d. procedura penale; – e. diritto amministrativo, costituzionale e tributario; – f. diritto commerciale e fallimentare; – g. diritto del lavoro e della previdenza sociale; – h. diritto comunitario; – i. diritto internazionale pubblico e privato; – l. elementi di informatica giuridica e di ordinamento giudiziario; – m. colloquio su una lingua straniera scelta fra le seguenti: inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Le prove di esame si svolgeranno nella sede di cui al diario contenente la disciplina delle prove scritte che sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – del 12 dicembre 2017 e nel sito del Ministero
della giustizia, http://www.giustizia.it/.

Gli interessati possono attingere ulteriori, complete informazioni sui requisiti e titoli di partecipazione al concorso e le modalità di presentazione della domanda al Link:

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2017-09-05&atto.codiceRedazionale=17E06279