Messina, Reggio Calabria e Villa si uniscono “Oltre lo Stretto”: l’assessore Cuzzola lancia la proposta per una città “Supermetropolitana”

L’assessore Cuzzola lancia “Oltre lo Stretto”, il Movimento per promuovere lo sviluppo  economico delle città di Messina, Villa San Giovanni e Reggio Calabria

oltre lo strettoUn nuovo modello economico, orientato al turismo e alla valorizzazione dei territori e delle produzioni tradizionali, che privilegi la sostenibilità ambientale, che unisca il ciò che di “buono” hanno le due sponde dello Stretto di Messina. Sono questi gli obiettivi su cui punta il neonato Movimento “Oltre lo Stretto“: il gruppo fondato dall’assessore al bilancio di Messina Enzo Cuzzola e che ha per delegati tre rappresentanti delle città che della sponda calabra e messinese, Lorenzo Mondello, per Messina, Bernardina Ranieri, per la città di Reggio Calabria ed Anna Bellantone per Villa San Giovanni. Le linee programmatiche e la presentazione del Movimento nelle tre città, fa sapere l’assessore Cuzzola, saranno le prossime mosse del Movimento, ma fin da adesso i membri del neonato gruppo hanno le idee chiarissime:

Reggio Calabria e Messina dal dopoguerra fino agli anni 70- spiega Enzo Cuzzola- hanno vissuto un minimo di attività industriali, essenze, seta, ecc.. Dagli anni 70 ad oggi hanno vissuto di “impiego”, pensioni ed assistenzialismo. Adesso con una Nazione in crisi finanziaria non basta. Adesso dobbiamo pensare ad un nuovo modello economico orientato al turismo, quindi alla valorizzazione dei territori e delle produzioni tradizionali, puntando sulla sostenibilità ambientale e la ecocompatibilità, passando dalla erogazione di servizi efficienti.”

enzo cuzzolaIl Movimento- continua l’assessore- nasce per trovare spunti ed idee, oltre che fare opinione, per puntare alla forza data dalla unione delle genti che si bagnano in questa “fantastica” striscia di mare che è lo Stretto. L’idea che abbiamo avuto è di elaborare una progettualità per l’area dello stretto. Promuoverà lo sviluppo congiunto, soprattutto in termini turistici ed agroindustriali, delle due sponde del nostro bellissimo mare e delle relative montagne. Sarà portato avanti da un gruppo di soggetti veramente motivati per la costruzione futura di una città Supermetropolitana dello Stretto, il contributo di idee sarà offerto a partiti e movimenti politici e non, che si impegnino a perseguirlo, e che andranno poi supportati e coadiuvati nella fase di persecuzione“.

Solo una concreta “Visione” dell’assetto futuro della Città dello Stretto (Reggio Calabria, Villa San Giovanni e Messina)- conclude Cuzzola- permetterà alle forze politiche in campo, alle quali il Movimento offrirà il proprio contributo di idee, di realizzare il “sogno”.