Inchiesta Igea: chiesto il rinvio a giudizio per 71 indagati

Strage via Palestro: parti civili istituzioni e familiariUn anno e otto mesi dopo la chiusura delle indagini preliminari su Igea (la società in house della Regione Sardegna che ha il compito di gestire la messa in sicurezza delle aree minerarie) e completati i lunghi riscontri legati agli interrogatori dai 95 indagati, il pm Marco Cocco ha chiesto il rinvio a giudizio di 71 persone coinvolte nell’inchiesta “Geo&Geo”. Stralciata e proposta al Gip l’archiviazione per 24 indagati, mentre agli altri sono state confermate, a vario titolo, le contestazioni di truffa, peculato, abuso d’ufficio, turbativa d’asta e voto di scambio. Nessuna novità tra i nomi eccellenti dell’inchiesta: andranno davanti al Gup del Tribunale che dovrà decidere sul rinvio a giudizio sollecitato dal pm Cocco l’ex presidente della società Giovanni Battista Zurru, l’ex sindacalista Marco Tuveri, la dipendente Daniela Tidu, il consigliere regionale Giorgio Oppi (Udc) e il nipote Enrico. A gennaio dello scorso anno la Procura di Cagliari aveva chiuso le indagini sull’Igea iniziate nel 2012.