Il nuotatore messinese Fabrizio Mandanici ha effettuato la traversata in solitaria da Vulcano a Capo Milazzo

ajaxmailIl nuoto in acque libere siciliano si è arricchito di un nuovo risultato: il nuotatore messinese Fabrizio Mandanici, tesserato per la ASD Nuoto Milazzo, ha effettuato la traversata in solitaria da Vulcano a Capo Milazzo, coprendo la distanza in 7 ore e 16 min. Il tempo, quarto di sempre, è stato ottenuto alla fine di un tentativo caratterizzato, come spesso accade in quel tratto di mare, da corrente e vento contrari. Il nuotatore è reduce da un altro tentativo sulla stessa rotta, effettuato un mese prima, che si era dovuto interrompere per le condizioni meteomarine decisamente sfavorevoli. Mandanici, già Campione regionale 2017 di Nuoto di gran Fondo per la categoria Master 45, traguardo raggiunto in occasione del Periplo del Capo di Milazzo, è specialista sulle lunghe distanze in acque libere, attività che lo ha visto protagonista di traversate in solitaria come Panarea-Salina-Lipari-Milazzo, effettuata in 10 h nel 2007 e la Vulcano a Capo Calavà, chiusa in 5h 37’, nel 2005, oltre a diverse traversate, singole e doppie,  dello Stretto di Messina.  Ha inoltre al suo attivo numerose partecipazioni al campionato italiano di nuoto di Fondo. Il nuotatore è stato accompagnato da due barche-appoggio, la “Shark” con al timone Natale Morabito e la Colapesce del Comandante Giovanni Fiannacca, e ha potuto contare sull’assistenza medica del dott. Piero Spadaro, e di Nicola Mangano come esperto di salvamento. Il risultato cronometrico è stato registrato dalle Cronometriste Miriam Lucà ed Irene Ridolfo, della FICR.