Il futurismo calabrese rivive in Aspromonte

bosco_Aspromonte_fotoIelacquaLa vivacita’ culturale del futurismo calabrese protagonista della nuova edizione di una mostra inserita nel cartellone della cinquantaduesima edizione del “Settembre Rendese” e realizzata all’interno del Museo del Presente di Rende, alle porte di Cosenza. Fra gli ospiti la celebre centenaria Lina Passalacqua, conosciuta come “l’ultima futurista”, nata nel paese aspromontano di Sant’Eufemia. Accanto alle sue opere, importanti firme d’autore come Umberto Boccioni, Antonio Marasco, Leonida Repaci, Armiro Yaria, Enzo Benedetto, Geppo Tedeschi, Angelo Savelli, Michele Berardelli, Stefania Lotti, Silvio Lo Celso. A impreziosire la mostra, figlia delle generose donazioni dei mecenati Bilotti, il contributo dei curatori Roberto Sottile e Franco Paternostro. Ad animare il Museo del Presente saranno, inoltre, i quarantaquattro artisti dei “Geni Comuni”, la mostra-concorso organizzata per artisti provenienti da tutta Italia e dall’estero, selezionati per l’occasione su oltre cento candidature pervenute. La serata d’arte inaugurale si e’ rivelata straordinaria, con un numero di visitatori fuori dal comune che hanno assistito a un vero e proprio “live”, in diretta radio e web.