Faraone: “addio ai treni vecchi in Sicilia”

Davide Faraone“Addio ai treni vecchi e lenti in Sicilia, scacco in cinque mosse ai trasporti fatiscenti”. Lo scrive in un post su facebook il sottosegretario Davide Faraone annunciando una serie di interventi per la viabilita’ ferroviaria che porteranno la Sicilia fuori dalla sua arretratezza infrastrutturale nel settore. “Andando casa per casa sono tanti i siciliani che ci hanno raccontato delle difficolta’ di spostamento dei pendolari. Con cinque interventi – annuncia – ammoderniamo il sistema ferroviario in Sicilia e mettiamo in atto la ‘cura del ferro’ che rende i trasporti rapidi, sicuri ed ecosostenibili. Arrivano 415 milioni per l’alta velocita’ ferroviaria messi a bando per il raddoppio Bicocca-Catena Nuova. Ma intanto e’ stata completata la Siracusa – Catania, 70 km costati 130 milioni, velocizzata la Palermo-Agrigento fino al bivio di Lercara, completato il tratto Fiumetorto – Ogliastrillo della Palermo-Messina. Fatti non parole ai quali si aggiungono il finanziamento della linea Trapani – Palermo via Milo interrotta dal 2013. E non ci fermiamo qui. Al lavoro per il tratto Ogliastrillo-Cefalu’ per completare il raddoppio della Messina – Palermo mentre a ottobre saro’ consegnato il progetto definitivo per la tratta Giampilieri-Fiumefreddo della Messina-Catania”. “Grazie al ministro Graziano Delrio – conclude Faraone nel suo post – per un impegno che ci porta a cambiare la Sicilia. Risposte chiare all’esigenza di mobilita’ dei siciliani”.