Ex Province in Sicilia, l’allarme dei sindacati: “Situazione drammatica, il governo corra ai ripari”

siracusaLa situazione delle ex Province è drammatica. Chiediamo al governo risposte finalmente chiare sul riparto di oltre 21 milioni di euro che spetta agli enti”. Lo dichiarano i segretari generali e di categoria di Cgil Fp (Agliozzo e Crocè), Cisl Fp (Caracausi e Montera) e Uil Fpl (Tango e Crimi). Oggi si è svolta la seduta della Conferenza Regione-Autonomie locali nel corso della quale si è discusso anche dello stato in cui versano i Liberi consorzi e le Città metropolitane. “E’ già nota – proseguono i dirigenti sindacali – la gravità della situazione delle ex Province di Siracusa e Ragusa. Ma adesso il rischio è che questa condizione si estenda addirittura a tutte le ex Province, che rischiano di non avere i fondi sufficienti per garantire gli stipendi dei lavoratori e arrivare a fine anno. Chiediamo quindi – concludono Cgil Fp, Cisl Fp e Uil Fpl – al governo regionale di mettere fine annunci, di convocare le organizzazioni sindacali che da tempo chiedono di essere ascoltate, di reperire le risorse necessarie e di dare una risposta definitiva e certa ai lavoratori e ai siciliani”.