Dramma incendi in Calabria, uomo sorpreso ad appiccare un rogo: “mi piace vedere il fuoco”

IncendioSorpreso dai carabinieri mentre stava appiccando un incendio ha candidamente detto ai militari che gli “piace vedere il fuoco”. E’ successo a Catanzaro, dove un militare libero dal servizio ha notato un uomo con il volto parzialmente travisato da occhiali ed un cappellino, rannicchiato tra le sterpaglie nei pressi dell’Ospedale “Pugliese”, a poche decine di metri dal parco della Biodiversita’ Mediterranea. Il militare si e’ avvicinato ed ha notato un piccolo rogo poco distante ed un altro appena appiccato dall’uomo con un accendino che teneva in mano. Il militare ha chiamato rinforzi e all’arrivo della pattuglia l’uomo e’ stato bloccato e identificato in Antonello Angi’, di 33 anni, gia’ noto alle forze dell’ordine e attualmente ai domiciliari ma con un permesso ad uscire di casa la mattina. Dopo avere bloccato l’uomo, i carabinieri hanno provveduto a spegnere le fiamme, ancora all’inizio, gettando acqua e pestandole con i piedi. Ai militari Angi’ ha detto di aver avuto subito l’intenzione di spegnere l’incendio. L’uomo e’ stato riportato ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.