Crotone, Comitato Cittadino Aeroporto: “noi cittadini ostaggi della nostra terra”

 Il Comitato Cittadino Aeroporto Crotone chiede alla politica di astenersi da qualsiasi tipo di strumentalizzazione

aeroporto crotoneAppelli inascoltati, la negazione dei basilari diritti costituzionali hanno portato i cittadini di un vasto territorio ad essere ostaggi della propria terra, chiusi in una sorta di gabbia dalla quale è difficile uscire. Inutili tutte le continue promesse che mai si sono concretizzate in servizi accessibili a tutti. Le istituzioni sono rimaste per lungo tempo in silenzio, le proteste sono rimaste inascoltate e ciò ha portato ad una rassegnazione dolorosa. Per questo il comitato chiede ai politici di astenersi da ogni strumentalizzazione di questa emergenza per fini elettorali ed invita i cittadini tutti a mobilitarsi affinché nessuno debba più fuggire per avere un futuro migliore. Per la nostra terra ci batteremo affinché non solo si ripristino i diritti negati, ma perché la politica sia il luogo onesto dove gestire la cosa pubblica. Tutti uniti il 31 ottobre 2017 potremo rivendicare nuovamente un diritto e lottare insieme per vincere questa nostra battaglia.