Cittanova (Rc): successo per la terza edizione del Villaggio Ecologico di Piana Eco Festival

Successo per la terza edizione del Villaggio Ecologico di Piana Eco Festival a Cittanova

Villaggio EcologicoSi è concluso con successo il Villaggio Ecologico di Piana Eco Festival, svoltosi dall’1 al 3 settembre a Cittanova. Giunta alla sua terza edizione, la manifestazione – organizzata dall’Associazione culturale EcoPiana presieduta da Carmela Guerrisi -, ha registrato risultati estremamente positivi, riuscendo nell’intento di sensibilizzare i cittadini sull’attuale condizione ambientale e proporre soluzioni efficaci per contrastare i danni creati dall’uomo. “Energia e ambiente: beni comuni” è il filo conduttore che ha caratterizzato l’edizione di quest’anno, per la direzione artistica del regista e autore televisivo Sergio Malatesta. La tre giorni è stata contraddistinta da numerose e variegate attività, che hanno animato la Villa comunale “C. Ruggiero”, piazza Calvario e il cinema “R. Gentile” della cittadina pianigiana. Le interessanti tavole rotonde tematiche hanno visto l’intervento di numerosi esperti del settore, docenti e ricercatori universitari, amministratori e protagonisti dell’associazionismo provenienti da tutta Italia; al centro della riflessione le più recenti ricerche e invenzioni che possono condurre a un futuro green: i settori della bioedilizia, dell’ingegneria idraulica sostenibile, dei veicoli ibridi-solari, della domotica sono stati protagonisti di alcune delle attività dimostrative realizzate nel Villaggio dagli enti ospiti, l’Università di Salerno, la Federico II di Napoli, l’Università della Calabria e dall’Associazione Futuro Solare Onlus di Siracusa.

In linea con gli obiettivi educativi da sempre perseguiti dall’evento, molto apprezzati sono stati i laboratori di riciclo creativo proposti per grandi e piccoli dalle associazioni partner, Solidal’è onlus e Legambiente, e da Re Mida Bologna Terre d’Acqua una realtà importante che si occupa di riuso creativo degli scarti. Il programma artistico ha previsto momenti musicali, con le meravigliose voci de I Karma e il gruppo musicale dei Bamboo, questi ultimi hanno chiuso con la loro musica “ri-generata” da oggetti riciclati la terza e ultima giornata del Villaggio Ecologico.  Non sono mancate inoltre le proiezioni di video e documentari, ma anche un momento gastronomico, con il cooking show dello chef Gaetano Alia. Un ottimo spunto di riflessione è venuto dagli scatti della Mostra fotografica “Coste e Fiumi – paesaggi in mutazione” – curata da Legambiente e dall’Ordine degli Architetti di Roma – che ha mostrato visivamente i danni e gli abusi provocati dall’uomo nei confronti della natura. A conclusione della seconda giornata si è tenuta la premiazione del concorso video lanciato dall’Associazione EcoPiana “BestGreen Buone pratiche per l’ambiente”, che ha visto il coinvolgimento di numerosi partecipanti, studenti e non, da tutta Italia e di cui è stato vincitore l’Istituto superiore di Oppido Mamertina. Importante, nell’ottica della valorizzazione del territorio, la partecipazione al percorso naturalistico curato dal Parco Nazionale dell’Aspromonte, con le guide esperte che hanno fatto scoprire le rare bellezze regalate dal paesaggio aspromontano.

Il Piana Eco Festival ideato dal giovane imprenditore Girolamo Guerrisi – di cui è presidente onorario l’economista e filosofo di fama internazionale Serge Latouche – si avvale del patrocinio del Comune di Cittanova, della Regione Calabria, del Consiglio regionale della Calabria, della Città Metropolitana di Reggio Calabria, dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, dell’Università della Calabria, dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, di Legambiente, Inap, Coldiretti, Comieco e della collaborazione di varie realtà associazionistiche tra cui Mammalucco e Nuovamente. “Siamo molto contenti della riuscita dell’evento e di tutte le iniziative realizzate quest’anno – commenta la presidente di EcoPiana Carmela Guerrisi – Crediamo fortemente in questo progetto, e tanto c’è da fare in questa direzione. Siamo pronti quindi a nuove iniziative e a un impegno sempre più ampio”.