Cercasi pubblica illuminazione a Messina, Laimo: ” V Circoscrizione al buio, le strade sono un covo di microcriminalità e degrado”

Illuminazione carente a Messina, Laimo: “Nella V Circoscrizione troppe zone al buio, qui  trova covo la microcriminalità”

pubblica-illuminazioneLa nuova gara d’appalto per l’affidamento della manutenzione della pubblica illuminazione a Messina è ormai in dirittura d’arrivo e si spera che il ripristino del servizio possa al più presto porre riparo ad una situazione che mette a rischio la sicurezza dei cittadini. Sono infatti diverse le  zone della città ormai da tempo rimaste al buio, tra queste anche quelle delle V Circoscrizione. Lo denuncia in una nota il vicepresidente vicario Franco Laimo, che giudica inammissibile  il ritardo per l’attivazione di un servizio alla collettività così importante e primario: ”si tratta di garantire la pubblica e privata incolumità, troppe zone al buio dove si annida e trova covo la microcriminalità“. Preoccupa in particolar modo la condizione delle zone tra il viale Annunziata, la Panoramica, San Jachiddu e Tremonti, insieme a Giostra e Fondo De Pasquale: qui- dice il consigliere- trovano linfa l’abbandono e il degrado. Laimo racconta inoltre “di aver ricevuto tantissime segnalazioni e lamentele di gente che è pronta a denunciare i responsabili alla Procura Della Repubblica. Ma purtroppo- aggiunge-le risposte che giungono alla Circoscrizione sono sempre le stesse: “Non ci sono fondi” e “aspettiamo che riparta l’appalto”, risposte troppo sterili e inaccettabili per la società attuale. Da troppi mesi si gioca con la sicurezza della gente- conclude- Occorre prendere immediati provvedimenti e far si che questa situazione non si ripresenti in futuro sia nella V Circoscrizione che nell’intera città di Messina”.