Catanzaro, Pd: “Abramo cerchi di concentrarsi su problemi più attinenti alle sue competenze”

Catanzaro, Pd: “soddisfatti per l’intraprendenza del sindaco Abramo sul terreno della sanità”

partito democraticoIl Pd chiede al sindaco Abramo di essere in grado di concentrarsi su problemi più attinenti alle proprie competenze. “Tornando dalle vacanze abbiamo scoperto che  e accolto con soddisfazione e con una certa dose di stupore l’intraprendenza del sindaco Abramo sul terreno della sanità. Un attivismo, scoppiato all’improvviso, nonostante gli ormai numerosi mandati sulle spalle, e comunque meritevole se sinceramente indirizzato al bene della collettività. Vogliamo però ricordare al Primo cittadino che il commissariamento della sanità calabrese, causa prima di tanti recenti disagi, fu voluta dal Presidente Scopelliti e non dal PD.  A questo punto ci auguriamo che eguale determinazione venga riposta in problemi, fra l’altro più attinenti alle sue competenze di guida politica e amministrativa della città. Ci riferiamo, ad esempio, all’annosa problematica dell’abusivismo nel settore delle vendite ambulanti che presidiano i luoghi di maggiore affluenza(ospedale, farmacie, uffici pubblici) determinando finanche difficoltà importanti al traffico veicolare con buona pace del sindaco e del corpo della polizia municipale. Potremmo proseguire con l’anarchia delle aree mercatali e ancora con la crescente domanda di sicurezza, nutrita dai ripetuti e sempre più preoccupanti recenti episodi di estorsione e violenza consumata a danno degli operatori commerciali e particolarmente avvertite nelle aree a sud, citiamo per carità di patria solo le condizioni di estremo degrado di viale Isonzo.

Consigliamo al sindaco eguale intraprendenza a tutela del nostro verde pubblico, della pulizia della città – in particolar modo nei quartieri periferici e popolosi – della assai carente e approssimativo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti e della mancata definizione del piano strutturale comunale che potesse consentire una programmazione urbanistica per dare  finalmente alla città un giusto e trasparente strumento di sviluppo edilizio. E potremmo continuare all’infinito: augurandoci massima efficienza degli Uffici comunali nel dare risposte veloci e uguali per tutti i cittadini, senza fare differenze di razza e di appartenenza politica. A voler alzare ancor di più l’asticella del dibattito, ci attendiamo un pronto intervento del sindaco in un’opera forse più impegnativa e complessa, che è quella di ridare centralità e vigore alla città di Catanzaro, come capoluogo della regione, attraverso oculate e mirate politiche culturale e di valorizzazione del patrimonio storico, costruendo sapientemente e con lungimiranza un nuovo protagonismo della città nel panorama regionale. Certo, per far ciò, il sindaco dovrebbe avere l’abilità e l’intelligenza di inaugurare una nuova stagione di confronto politico dentro al Consiglio comunale, capace di mettere a frutto esperienze, competenze e qualità della classe dirigente catanzarese. Ne sarà capace? A lui spetta il compito di dare risposte” conclude il Pd.