Calabria: Oliverio sulla soppressione dei passaggi a livello

Incontro OliverioIl Presidente della Regione  Mario Oliverio, intervenendo ad una riunione sulla eliminazione dei passaggi a livello lungo la linea ferroviaria Jonica – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta –  ha, tra l’altro, detto: “Nel 2019 sulla carta non dovrà restare più niente, perché noi siamo una regione del sud che per lungo tempo ha pagato per aver annunciato, programmato e non realizzato”. Nei giorni scorsi, infatti, si sono svolti tre incontri con i sindaci dei comuni interessati, cui hanno partecipato gli assessori, alle “Infrastrutture”, Roberto Musmanno ed alla “Logistica” Francesco Russo, il dirigente regionale Luigi Zinno e Gianluigi de Carlo, in rappresentanza di RFI. Lo stesso assessore Musmanno, nell’introdurre i lavori dei diversi incontri ha sottolineato come le tre riunioni programmate dalla Regione,che ne coordina il progetto complessivo, abbiano l’obiettivo di seguire puntualmente l’andamento dei lavori e risolvere tutte le criticità che si dovessero incontrare nei vari territori, lungo la linea Jonica per ciò che riguarda l’eliminazione dei 78 passaggi a livello pubblici presenti. “Nel corso di “Cantiere Calabria” – ha detto il Presidente Oliverio – è venuto fuori il cuore del problema, la celerità nella realizzazione delle opere programmate. Il nostro è un nuovo approccio operativo con cronoprogrammi certi e procedure volte allo snellimento ed alla concretezza. La Regione coordina questo lavoro con i sindaci e si tratta di un metodo che tende a spingere al massimo per tenere i tempi sotto controllo. E’ ovvio che questo cronoprogramma preciso e puntuale deve vedere l’assunzione di responsabilità dei vari soggetti coinvolti. L’ investimento che stiamo facendo ha, infatti, un’efficacia ed un impatto nella misura in cui realizza condizioni di ammodernamento, di velocizzazione e di sicurezza della tratta ferroviaria jonica in tempi certi”. Rivolgendosi ai numerosi sindaci intervenuti, il Presidente della Regione ha detto “non possiamo perdere nemmeno un giorno tra un  passaggio ed un altro. Il nostro obiettivo è quello di ottenere il massimo risultato sulla programmazione alla quale stiamo lavorando possibilmente in opere completate e, comunque, sicuramente in opere cantierate”. Nel corso della riunione è stato precisato che le opere di soppressione dei passaggi a livello hanno il primario obiettivo di rendere finalmente la linea Jonica moderna e percorribile in tempi brevi senza sottovalutare l’importante ricaduta che avranno nel miglioramento della viabilità delle città in cui verranno realizzate.