Calabria: il Presidente Oliverio a Locri per il Forum ” Obiettivo Turismo- Quale modello per la Riviera dei Gelsomini’

Il Presidente Oliverio a Locri per il  Forum ” Obiettivo Turismo- Quale  modello per la Riviera dei Gelsomini’

tavolo di presidenza primo torneo Catanoso E’ tornato a parlare delle azioni e delle politiche messe in campo dalla Regione per lo strategico settore del turismo, il Presidente Mario Oliverio intervenendo- informa un comunicato dell’Ufficio stampa della Giunta-  nella serata di ieri a Locri al  1^ Forum tematico  ” Obiettivo Turismo- Quale  modello per la Riviera dei Gelsomini’ , promosso da Jonica Holidays, il Consorzio degli albergatori della Locride, tenuto  presso il Museo Archeologico Nazionale contando su  una larga partecipazione e qualificati  interventi da parte di amministratori, rappresentanti di  istituzioni ed enti, operatori turistici del comprensorio. “ Il turismo è in ripresa nel nostro Paese grazie alla politica che sta portando avanti il governo” ha affermato  Oliverio, citando anche l’importante ruolo dell’Enit, presente nel Forum a Locri con  il Direttore esecutivo Giovanni Bastianelli.“ Il Mezzogiorno sta segnando un percorso positivo, sebbene esista  un gap che bisogna ancora recuperare. Recuperare, nel Sud,  significa mettere in campo una promozione del suo patrimonio diffuso,  culturale,  paesaggistico, dalle importanti  peculiarità e su questo sviluppare un’azione strategica nazionale. La  Calabria- ha messo ancora in evidenza- nei  primi otto mesi dell’anno in corso ha  registrato una presenza turistica importante, con l’elemento significativo di quella straniera, come dimostra, tra l’altro,  il forte aumento di passeggeri nello scalo lametino; i dati sono positivi, anche per quanto riguarda l’allargamento della stagionalità. Un trend che si è rovesciato rispetto alla fase 2007/2014, contraddistinta da segni negativi.  Quest’anno il dato è ancora più marcato e ciò dipende certamente da fattori internazionali,  dalla capacità nazionale, ma anche da azioni che abbiamo messo in campo tese ad intercettare la domanda e fare della Calabria meta da visitare, come indica, tra gli altri, il New York Times. ”

“ La componente della intercettazione della domanda turistica, oggi profondamente cambiata,  è fondamentale- ha indicato Oliverio ricordando l’impegno della Regione in questa direzione, volto, in via prioritaria, al  miglioramento dell’accessibilità, tanto dall’esterno, quanto all’interno della regione. Elevati, per questa condizione indispensabile, in grado di far esprimere appieno le potenzialità, gli investimenti. Tra questi,  12 milioni di euro per finanziare il comarketing relativamente alle compagnie aeree, le ulteriori risorse per l’incentivazione per nuove rotte, quelli per la portualità, per l’ammodernamento della  ferrovia ionica, per la sua velocizzazione, pari a 530 milioni di euro. Ancora a riguardo delle infrastrutture, Oliverio ha ancora parlato del raddoppio della Limina: “ è stata una infrastruttura fondamentale per questa realtà, realizzata a suo tempo per un dato volume di traffico.  Oggi ci poniamo in prospettiva, il problema, del suo raddoppio,  ed  abbiamo chiesto di progettare in questa direzione, anche per renderla sicura.” Parlando,  più particolarmente,  del territorio di riferimento dell’importante Forum – che ha contato, tra le altre, la presenza del capogruppo Pd in Consiglio Regionale Sebi Romeo-, il Presidente Oliverio ha rimarcato come , nella sua qualità di “ tratto importante della storia e dei segni da questa lasciati“, la Locride, la Riviera dei Gelsomini, dal bel nome che contraddistingue un’area di forte attrattività,  abbia peculiarità da valorizzare  e promuovere adeguatamente. Tutelare,  ancora, come nel caso del sito dell’antica    Kaulon, dove sono in corso i lavori per rimettere in sicurezza i luoghi, intervenire con gli scavi.

 “ Oltre il tempio, il mosaico, dobbiamo parimenti  lavorare- ha detto Oliverio-  per investire sul teatro: Locri deve diventare come Siracusa,  deve essere il luogo ove ogni anno si presenta un programma di attività teatrali. E’ nostro proposito,  il nostro obiettivo e già dal prossimo anno bisogna far partire un calendario perché vadano fruiti questi tesori e questo patrimonio.