Bagnara (Rc): quest’anno a scuola assistenza educativa per i disabili e pulmino

Assistenza educativa per i disabili e pulmino: “Quest’anno la scuola sarà uguale per tutti”

disabili7Quest’anno a Bagnara la campanella suonerà per tutti. L’amministrazione comunale e in particolar modo l’assessore alle politiche sociali Silvana Ruggiero, ha deciso di premere sull’acceleratore affinchè i diritti dei disabili non passassero per l’ennesimo anno in secondo piano. Assistenza educativa e scuolabus a norma (con pedana per i disabili) saranno garantiti grazie alla volontà politica di quest’amministrazione che, distinguendosi da tanti altri comuni che puntualmente affrontano l’argomento come un’emergenza e senza previsione alcuna, ha deciso di impegnare forze e risorse per non trovarsi impreparato all’inizio della scuola. «L’assistenza educativa agli alunni disabili – ha dichiarato l’assessore Ruggiero – è sempre stata una lotta che ho condotto come mamma e come Presidente dell’Agess. Oggi nel ruolo di Assessore alle Politiche Sociali ho realizzato come le mie rivendicazioni non si scontravano contro il nulla ma contro la volontà politica di chi amministrava. Volontà politica che questa amministrazione mette in ogni cosa che fa, ed ecco che per la prima volta è stato pubblicato il bando per l’affidamento dell’assistenza educativa agli alunni disabili che permetterà di recuperare i ritardi con cui negli anni precedenti la stessa aveva inizio. Il successo non è solo in questo cambio di rotta, ma nell’essere riusciti ad offrire un servizio indispensabile, previsto dalla Legge, nonostante i problemi economici in cui versa l’Ente comunale».

 Il dissesto poteva essere un alibi ma l’amministrazione ha preso un’altra strada perseguendo la volontà di assicurare il diritto allo studio a chi è affetto da una disabilità. «Seppur con i pochi fondi a disposizione e tenendo in considerazione il contributo che la Città Metropolitana assegnerà per questo servizio, si è riusciti a garantire un diritto imprescindibile ai discenti disabili. Altra novità, voluta fortemente da me e avallata dal Sindaco Gregorio Frosina, che ringrazio per la sua sensibilità verso le tematiche sociali, è il modus dell’espletamento del bando di gara, non più al massimo ribasso ma secondo l’offerta economicamente vantaggiosa».  L’importo messo a bando è di € 27.000,00 comprensivo di Iva per un totale di 2112 ore per 20 alunni, garantendo così un pagamento orario consono alla professionalità dell’educatore.  Il tutto, tenendo in considerazione che a differenza degli altri comuni della Provincia che stanno effettuando i bandi con i fondi  regionali dell’anno scolastico 2016/2017, il Comune di Bagnara non usufruirà di tale contributo poiché la scuola non lo aveva presentato lo scorso anno.  Pertanto ha prevalso su tutto la volontà politica di questa amministrazione di garantire un servizio imprescindibile, quale il diritto allo studio degli alunni disabili. In riferimento alla notizia apparsa su qualche organo di stampa relativamente all’imminente acquisto di uno scuolabus, l’assessore Ruggiero tiene a precisare che: «l’iter non è stato seguito dai Commissari, gli stessi hanno espletato la richiesta alla Provincia di Reggio Calabria partecipando ad avviso emesso dalla stessa. L’iter che ha permesso di definire l’acquisto dello scuolabus lanciando l’offerta sul portale MEPA è stato portato avanti da questa amministrazione. Questa è la conquista di un altro diritto rivolto agli alunni disabili, stante che lo scuolabus sarà dotato di pedana per l’accesso delle carrozzine».

Questi due traguardi raggiunti dall’amministrazione Frosina non fanno altro che evidenziare l’impegno e la costanza dell’assessore Ruggiero che sta ripagando i cittadini della fiducia accordatagli alle scorse elezioni. «L’unico rammarico – conclude la Ruggiero – rimane che con le mie lotte da madre non sono riuscita a far garantire questi servizi ai miei figli quando erano in età scolare. Oggi le lotte compiuta in questi anni vengono ricompensate con l’attività di amministratrice».