Allerta Meteo: lunedì 11 Settembre spaventoso “Uragano Mediterraneo” sul mar Tirreno, scatta l’allarme in Calabria e Sicilia

Allerta Meteo, maltempo estremo in arrivo sull’Italia: scenario molto pericoloso per Lunedì 11 Settembre, nel mar Tirreno potrebbe formarsi un violentissimo ciclone Mediterraneo con conseguenze estremamente pesanti in tutto il Paese

FulminiAllerta Meteo- Il maltempo è arrivato sull’Italia, puntuale come un orologio svizzero rispetto alle precedenti previsioni: nella giornata di ieri, Giovedì 7 Settembre, abbiamo avuto piogge torrenziali e violenti temporali dapprima in Campania al Sud, successivamente in Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia nel pomeriggio/sera al Nord. I fenomeni più intensi hanno colpito la Campania, con oltre 160mm di pioggia e un tornado a Capri (fortunatamente senza vittime ne’ feriti), oltre 100–120mm su Napoli e nell’hinterland partenopeo e pesanti disagi provocati dalle inondazioni. Adesso per le prossime ore è scattata l’allerta, confermata dagli avvisi della protezione civile, per l’estremo Sud dove oggi, Venerdì 8 Settembre, tornerà a piovere in modo significativo dopo oltre 5 mesi con forti piogge e temporali in Sicilia e Calabria, soprattutto nelle zone joniche durante il pomeriggio. Si concluderà così questa prima sfuriata di maltempo che sarà però il preludio di un’altra, molto più intensa, in arrivo nel weekend. E gli ultimi aggiornamenti sono terribili: non solo le piogge torrenziali e i violenti temporali di Sabato al Nord/Ovest e Domenica in tutto il Centro/Nord, ma adesso c’è anche l’ipotesi (verosimile e concreta) di un ciclone Mediterraneo (un “Medicane”, il tipo di tempesta più violenta che può sfornare il ‘Mare Nostrum’) nella giornata di Lunedì 11 nel mar Tirreno. Ma vediamo nel dettaglio cosa ci aspetta nei prossimi giorni:

Previsioni Meteo per Sabato 9 Settembre

Il nuovo peggioramento inizierà a colpire l’estremo Nord/Ovest già dalla mattinata con piogge e temporali sulle Alpi e sulle Prealpi tra Piemonte e Lombardia, in intensificazione durante il pomeriggio. In serata, dopo le 18:00, sull’alto Tirreno si formeranno i primi violenti temporali che provocheranno nubifragi in Liguria. Forti piogge anche su Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia, particolarmente intense nella Lombardia nord/occidentale. Le piogge diventeranno torrenziali su tutto il Nord, esclusa la Romagna, nella tarda serata. Molte città (Genova, La Spezia, Milano, Bergamo, Brescia, Verona, Treviso, Pordenone e Udine) subiranno l’impeto di piogge alluvionali, con oltre 100mm di pioggia in poche ore e in alcuni casi anche 150mm tra Varese e Como.

Previsioni Meteo per Domenica 10 Settembre

Come già annunciato ieri, sarà la giornata peggiore per le precipitazioni su tutto il Centro/Nord. Già dalla mattina, continuerà a diluviare nelle zone colpite dai nubifragi nella serata precedente, con un’estensione dei fenomeni alla Toscana. Attenzione tra Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia: tra sabato pomeriggio e domenica sera in poco più di 24 ore cadranno oltre 300–350mm di pioggia in molte località, anche di pianura o collina, come a voler restituire in un solo momento tutta la pioggia che è mancata nei mesi scorsi. In Friuli Venezia Giulia, città come Pordenone e Udine potranno subire una disastrosa alluvione con accumuli superiori ai 250mm di pioggia in pianura. Nel resto del Paese, le condizioni meteo peggioreranno bruscamente già dalla mattinata nelle Regioni tirreniche, con violenti nubifragi tra Toscana, Umrbia, Lazio e Campania settentrionale. Anche Roma sarà interessata da pioggia torrenziale. Attenzione a Latina, Frosinone e Caserta: tra basso Lazio e Campania persisteranno violenti temporali per oltre 12 ore, dal primo pomeriggio di Domenica fino alla notte successiva, con accumuli di oltre 200mm di pioggia e conseguenti inondazioni, frane e smottamenti. Alto il rischio di eventi alluvionali. Forte maltempo anche in Sardegna, mentre al Sud soffierà un forte vento di scirocco con temperature in aumento fino a +35°C in Sicilia e ad oltre +30°C in Puglia e Calabria.

Previsioni Meteo per Lunedì 11 Settembre

E’ il giorno dell’Uragano Mediterraneo, un vero e proprio “Medicane”, cioè un cicloni extra tropicali dalle caratteristiche tropicali. E’ il fenomeno meteorologico più disastroso che possa colpire il Mediterraneo, e negli ultimi anni sempre più spesso si verifica durante l’autunno intorno all’Italia a causa dei mari sempre più caldi. Dopo un’estate bollente come quella appena conclusa, inevitabilmente in questa stagione ne avremo diversi. Possiamo iniziare ad abituarci alle stagioni oceaniche degli uragani. Secondo gli ultimi aggiornamenti di tutti i modelli, Lunedì potrebbe formarsi questa tempesta sul mar Tirreno provocando temporali violentissimi in Sardegna, nelle prime ore della giornata anche in Sicilia e Calabria (qui particolarmente violente per i contrasti termici dopo il caldo scirocco di domenica, altissimo il rischio di grandinate, tornado e bombe d’acqua che potrebbero provocare disastrose alluvioni lampo), e successivamente lungo tutta la fascia tirrenica, dalla Toscana alla Basilicata occidentale. Le mappe sono impressionanti, ovviamente quest’ipotesi dovrà essere confermata (o, ci auguriamo, smentita) dai prossimi aggiornamenti.

Previsioni Meteo per Martedì 12 Settembre

Tutto confermato: Uragano Mediterraneo o meno di Lunedì, già sappiamo che Martedì tornerà a splendere il sole in tutt’Italia con qualche residuo fenomeno d’instabilità sparso da nord a sud. Ma sarà il ritorno del bel tempo, seppur con un clima fresco e umido dopo le grandi piogge dei giorni precedenti. In sintesi, per riepilogare tutto in poche righe, confermiamo l’arrivo della seconda fase di forte maltempo sull’Italia tra sabato pomeriggio e lunedì sera. Sabato pomeriggio il maltempo inizierà a colpire in modo molto pesante il nord/ovest, per poi estendersi domenica a tutto il Nord e al Centro, specie regioni tirreniche. Lunedì invece sarà una giornata terribile per il Sud, che prima della tempesta tutto sommato avrà un weekend discreto, mite e sciroccale. Attenzione alle conseguenze di queste piogge violentissime: sono le prime dopo un’estate terribile, e potremmo pagare il conto salato delle anomalie dei mesi scorsi con un bilancio drammatico per le conseguenze di frane, smottamenti e inondazioni che rischiano di devastare l’Italia da Nord a Sud.

Previsioni Meteo: tendenza a medio termine

Per metà mese, quindi nel prossimo weekend (tra Venerdì 15 e Domenica 17 Settembre), tutti i modelli delineano una tendenza estremamente particolare: sull’Italia infatti potrebbe arrivare un’ondata di freddo prematuro, fuori stagione, come se fossimo già a fine Novembre o addirittura inizio Dicembre. Le temperature potrebbero scendere di oltre 10°C sotto le medie del periodo, provocando altri fenomeni di maltempo estremo (vedi mappe nella gallery a corredo dell’articolo). Ovviamente anche questa tendenza è ancora da prendere con il beneficio del dubbio, quindi al momento è preferibile concentrarsi sul forte maltempo dei prossimi giorni e rimandare gli approfondimenti sul prosieguo, pur considerando quest’ipotesi così clamorosa.

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: