Accorinti, il Dalai Lama e la beffa a Messina: quella fascia tricolore indossata come un laccio a tracolla fa infuriare il web [FOTO]

Il Dalai Lama atterra a Fontanorossa:  scatta l’indignazione sul web per il modo in cui Accorinti veste la fascia tricolore, è una beffa alla città di Messina

accorinti fasciaIl Dalai Lama è finalmente arrivato a Fontanorossa e, come da programma, Sua Santità è stato atteso allo scalo dal sindaco di Catania Enzo Bianco e dal nostro sindaco Renato Accorinti. Enzo Bianco ha optato per uno stile classico e composto, abito blu, cravatta in tinta e fascia tricolore ben indossata. Il sindaco di Messina, invece forse in preda all’entusiasmo, diciamo che… si è lasciato andare. Ma in particolar modo indigna il modo in cui ha scelto di indossare la fascia tricolore. Come si evince dalle foto a corredo dell’articolo, il nostro sindaco ha scelto di indossare in modo alternativo la fascia, con molta probabilità per non nascondere la scritta “free Tibet” dalla maglietta. In un’ altra immagine, scattata all’aeroporto, è invece il Dalai Lama ad indossare la fascia del sindaco, a mo’ di sciarpa (vedi gallery).

Accorinti confonde la fascia tricolore con la sciarpa di una squadra di calcio. Non lo poteva e non lo doveva fare”- scrive il presidente dell’Ars e parlamentare regionale messinese, Giovanni Ardizzone -e ancora: “Vi sembra giusto che debba indossare la maglia tricolore in questo modo cosi schifiato“- questi i commenti che vanno per la maggiore in questi minuti su Facebook.

L’indignazione è ben giustificata dal fatto che per legge il sindaco è tenuto al rispetto della fascia che porta. La fascia tricolore indossata dai sindaci di una città durante le cerimonie ufficiali  va usata con consapevolezza e decoro, così come disposto all’art. 50 del D. Lgs. n. 267/2000. Ma al di là delle disposizioni di legge, al quale rispetto sono chiamati tutti i sindaci, qualcuno dovrebbe spiegare al primo cittadino che questa fascia prima di tutto rappresenta Messina, la sua città. Il modo “alternativo”in cui Accorinti la indossa evidenzia quanto poco sia legato alla rappresentanza della propria città e quanto invece preferisca dare priorità a ideologiche battaglie universali (vedi Free Tibet): ideologie che non mettiamo in discussione e su cui non entriamo neanche nel merito. Tuttavia appare evidente che tali tematiche esulino dal ruolo di un sindaco,  istituzione massima per una città.