A Reggio Calabria l’evento “Design e musica sotto le stelle”

foto torta con le ospitiSi è svolto il 3 settembre 2017, presso il “Borgo Santa Trada al Pilone”, l’importante evento “Design e musica sotto le stelle” dedicato alle donne calabresi, artiste, stiliste e designer al femminile che hanno esposto le proprie creazioni nel corso della serata. Organizzato dal Kiwanis Club Juppiter Reggio Calabria, presieduto dall’avvocato Patrizia Arcuri e dal Kiwanis Junior Juppiter Reggio Calabria, presieduto dalla dott.ssa Alessia Tomaselli, in occasione del trentesimo anniversario della prima donna entrata a far parte di un club Kiwanis, in collaborazione con Federalberghi, con l’Accademia del Bergamotto e con lo sponsor “Gruppo Caminiti”, l’evento, patrocinato dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, è stato organizzato altresì con la partecipazione della Croce Rossa Italiana, il Rotaract Club Reggio Calabria Sud “Parallelo 38” ed il “Coro Città di Villa San Giovanni”. Oltre a dare lustro e risalto alle capacità artistiche ed imprenditoriali delle donne del territorio calabrese, principale obiettivo degli organizzatori e dei talenti che hanno esposto le proprie, originali, opere, è stato quello di raccogliere fondi per acquistare un Oftalmoscopio diretto da donare al reparto di Neonatologia del Grande Ospedale Metropolitano Bianchi – Melacrino – Morelli di Reggio Calabria. Tantissimi gli ospiti di spicco al femminile che hanno contribuito, con i propri interventi, alla ottima riuscita dell’evento. Partendo dal Soprano Katia Fassari che con la propria voce ha ammaliato gli ascoltatori presenti in sala proponendo celebri arie liriche e brani virtuosistici, fino alla dott.ssa Anna Rosa Macrì, giornalista RAI la quale, durante il proprio intervento ha confessato: <<Mi sono spesso interrogata su quali siano le differenze tra un uomo ed una donna giornalista ma, niente, non ne ho trovate anzi, penso che la donna abbia, in più, la capacità di entrare dritta nella vita delle persone>>. Interventi preziosi quelli della dott.ssa Alberta Nesci, direttore dell’azienda vinicola Nesci che ha sottolineato le difficoltà della donna calabrese di far sentire la propria voce <<ma con una famiglia forte alle spalle che ti sostiene e crede in te è possibile fare grandi cose>> e della dott.ssa Luisa Pieragostini, direttore UOC Neonatologia e TIN Grande Ospedale Metropolitano – BMM la quale ha evidenziato come i calabresi l’abbiano fatta sempre <<sentire a casa e ben voluta>>. Tutti racconti di esperienze personali che hanno, in un certo senso, migliorato anche il Meridione. Come ha testimoniato un’altra, importante, ospite ovvero la dott.ssa Antonella Freno, responsabile nazionale del progetto “Valorizzazione Turistica Itinerari Autostrada del Mediterraneo” per Anas: <<L’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” diventa A2-autostrada del Mediterraneo come naturale prosecuzione dell’itinerario Nord-Sud, che assieme alla A1 “Autostrada del Sole” unisce la Lombardia alla Calabria, attraversando territori e paesaggi di fascino e magia>>. La cena curata dallo chef del “Borgo Santa Trada al Pilone” e pensata appositamente dal prof. Vittorio Caminiti, ha intrattenuto gli ospiti che poi hanno potuto assistere ad un concerto offerto dal soprano Fassari insieme al trio di musicisti Cicco, Latella, Longo e dal Coro “Città di Villa S. Giovanni”, associazione presieduta e diretta artisticamente da due donne: l’avvocato Arcuri e la dott.ssa Giusj Santacaterina, soprano, docente e giornalista. Ha condotto la serata l’arch. Malaga Cavalea, direttore creativo dell’evento e responsabile Mades Srl Media, partner evento. Un parterre di stelle per uno scopo comune: migliorare il futuro degli uomini e donne del Mezzogiorno partendo dalle radici.